Rassegna Stampa

ilfattoquotidiano.it

 

Senato, scontro sui tempi:

governo chiede di accelerare.

Ma Grasso: “Non sono

il boia della Costituzione”

 

24.09 - Quando le acque del ddl Boschi per la riforma del Senato sembravano essersi calmate, lo scontro si è spostato nella riunione dei capigruppo. Il governo ha infatti chiesto di velocizzare i tempi e di arrivare all’approvazione del testo già l’8 ottobre. “Io non faccio il boia della Costituzione”, ha risposto secondo alcuni testimoni il presidente Pietro Grasso. Alla fine la decisione, mediando con la richiesta delle opposizioni di spostare tutto al 15, è caduta sul 13 ottobre. La data però non piace al governo che deve fare i conti con i milioni di emendamenti presentati dalla Lega Nord (che ha annunciato ne ritirerà una parte).

Vai all'articolo