Siberia. Dai misteriosi crateri

l’energia del futuro

 
 
 
La causa delle misteriose voragini che ogni tanto si aprono in Siberia sarebbero dovute ad alti livelli di idrato di metano in movimento.  Tre scienziati del Trofimuk Institute che fa parte della Accademia Russa delle Scienze di Novosibirsk (Siberia) hanno ispezionato per giorni  il cratere Yamal (nella foto) di 40 metri di larghezza e 50 metri di profondità. Un metro cubo di idrato produce circa 160 metri cubi di metano, e circa 0,87 metri cubi di acqua.      
 
Vedi Heos.it settimanale pdf. Per ricevere Heos.it  email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  € 17,00 annuale