La cuffia hi tech che ridà la vista 

agli  ipovedenti 

 
Sviluppata una cuffia 3D che potrebbe aiutare i soggetti ipovedenti a spostarsi in modo più sicuro e semplice.Il progetto si chiama DIGIGLASSES, ed è stato avviato nel 2012. Si propone di sviluppare uno strumento digitale commerciabile per i soggetti ipovedenti usando la visione stereoscopica, corretta e personalizzata in base ai sintomi specifici della patologia oftalmica dell'utente. Il progetto dovrebbe essere disponibile per il mercato alla fine del 2015. Con circa 5 milioni di persone in Europa (285 milioni a livello globale) costretti a vivere con un problema di ipovisione non correggibile con occhiali normali, il mercato per le innovative cuffie di DIGIGLASSES è evidente.
 
In parallelo alle opportunità di commercializzazione, l'obbiettivo principale del progetto è quello di aiutare i soggetti colpiti ad accedere più facilmente al lavoro, all'istruzione e alle attività sociali, aiutando così gli ipovedenti ad avere uno standard di vita simile a quello del resto della società. Per riuscirci, il progetto sta sfruttando una tecnologia simile a quella usata dall'industria dei videogiochi.
 
 La cuffia è stata ora testata con l'aiuto di istruttori specializzati che lavorano con soggetti ipovedenti per aiutarli a ottenere il massimo da strumenti e dispositivi nuovi, e con volontari che sono colpiti direttamente da questi problemi.  
 
Articolo completo su Heos.it settimanale pdf. Per ricevere Heos.it  email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. € 17,00 annuale