Elettricità. «A cosa servono 
questi esperimenti?»
«Non lo so ma un giorno 
ci metterà una tassa sopra!» 
 
William Gladstone, ministro della Finanze, cancelliere dello Scacchiere della regina Vittoria, un giorno del 1850andò a trovare Michael Faraday, il gigante dell'elettricità e del magnetismo. Lo raggiunse nel suo laboratorio. In tono compassato Gladstone gli chiese: «Interessante, ma qual è il suo uso pratico?». Altrettanto compassato Faraday che faceva ricerca di base (si direbbe oggi) gli rispose: «Al momento non saprei, sir, ma è assai probabile che in futuro ci metterete una tassa sopra!». Dopo qualche anno era nata l'elettricità che mandava in soffitta per sempre, nella storia dell'umanità, l'era delle candele. Succederà lo stesso con il bosone di Higgs?