? Regalati un libro - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

L’io come cervello”
di Patricia S. Churchland
 
Raffaello Cortina Editore, 2014  pp 30  € 28,00
 
 
 
 
 
Che cosa succede quando accettiamo che tutto ciò che proviamo e pensiamo sia il frutto non di un’anima immateriale ma dell’attività elettrica e chimica del nostro cervello? Con una narrazione che intreccia esperienza professionale e vita vissuta, Patricia Churchland radica la filosofia della mente nei suoi fondamenti essenzialmente biologici. Non senza ironia riflette sul modo in cui è riuscita ad armonizzare scienza e filosofia, mente e cervello, ideali astratti e realtà concreta. Ci mostra come le più recenti ricerche sulla coscienza, sulla memoria e sul libero arbitrio possano aiutarci a riconsiderare importanti questioni filosofiche, etiche e spirituali. 
 
Ogni anelito sentimentale, ogni premura, ogni slancio, lacrima, ricordo, è da ricondurre a questione molecolare, chimica neuronale al servizio della coscienza. La sua tesi di base è  salvifica e riesce a fare piazza pulita di millenni di sterili teorizzazioni su inferni/paradisi, esistenza dell’anima, genesi della morale. Patricia S. Churchland, scrive: “La magia è più comoda del meccanismo? In genere no. L’apparente comodità dell’ignoranza svanisce rapidamente quando qualcosa va storto nel sistema nervoso. 
 
La preoccupazione per la morte come qualcosa di irrevocabile costituisce naturalmente una motivazione per opporsi al riconoscimento che la nostra vita mentale è un prodotto della nostra vita cerebrale. La morte del cervello, suggeriscono i fatti, comporta la morte della mente. Se ci piace la vita, ci vuole un po’ di tempo per abituarcisi. Non di rado, l’immaginazione può dirottarci con la creazione di idee su un altro Universo dove vanno le anime dopo la morte. Anime? Che tipo di anima potrebbe essere, dal momento che memoria, abilità, conoscenza, temperamento e sensibilità sembrano dipendere tutti dall’attività dei neuroni nel cervello?”. 
 
L'autrice. Patricia S. Churchland è professore emerito di Filosofia all’Università della California di San Diego. Per il suo lavoro pionieristico nell’ambito della neurofilosofia è stata insignita del premio della MacArthur Foundation. In questa collana ha pubblicato Neurobiologia della morale (2012).
  
L'antropologo e il mondo globale
di  Augé Marc
Raffaello Cortina Editore 2014 Pa 126 € 15,00
 
 
 
 
 
 
In un mondo in trasformazione accelerata, un cambio di scala colpisce e riconfigura le nostre esistenze individuali e collettive. In questo nuovo ambiente, l’antropologia ha d’ora in avanti l’immenso compito di criticare l’insieme ancora proteiforme che chiamiamo il mondo globale.
 
Augé indaga soprattutto il concetto di morte del tempo associato al concetto, ampiamente analizzato in passato dall'antropologo francese, di non luogo, ponendosi domande in riferimento ai legami fra senso comune e individuo dei nostri tempi. Ciò di cui c'è primariamente bisogno, spiega l'antropologo, è un impegno costante allo scopo di raggiungere la consapevolezza su noi stessi, per operare una trasformazione, già sintetizzata a suo tempo da Mauss, della civiltà da globale a totale, facendo valere, più di ogni altro interesse, la solidarietà, l'ambizione, la lucidità e l'intelligenza. Secondo Augé oggi le trasformazioni che stanno interessando i sistemi di trasporto e di passaggio delle informazioni stanno conducendo l'uomo verso un limbo di consapevolezza che deve essere sfruttato anziché generare paura.
 
La possibilità di avere ogni centimetro del mondo sotto mano in qualsiasi mondo, senza che nulla di esso possa ancora essere sconosciuto, amplia e al tempo stesso limita i nostri orizzonti mentali. Esiste sempre più una presa di coscienza della limitatezza delle nostre vite, limitatezza che ora cogliamo anche nel nostro mondo, che ci è enormemente familiare e che non rappresenta più alcuna sorpresa. La sensazione comune, di questa società globale, secondo quanto sostenuto da Augé, è quella di una impossibilità di fare qualcosa oltre noi, che non sia il mero vivere. 
 
L'autore.  Marc Augé è directeur d’études presso l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi. Africanista di formazione, da anni si occupa di antropologia delle società complesse. Attraverso testi come Un etnologo nel metrò o Il metrò rivisitato, Marc Augé ha sviluppato un’antropologia del quotidiano in grado di esplorare il nostro stesso ambiente. 
 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

Le città dell’anello merlato

 

  

SR cop Settembre 20

N. 09 Settembre 2020

Per ricevere gratuitamente
"Il Senso della Repubblica" formato pdf email a heos@heos.it 

 

 Gazzettadiverona.it

GVR foto

 

 

 Cronaca

17.09.20 - Verona. Cancro del pancreas, scoperto un nuovo biomarcatore

10.09.20Milano. Covid e cuore, mille specialisti a confronto

 

 Dossier Guerra Fredda

 

Politica 

 

 

 

Vignette nel web - Raccolta 2020

vignetta corriere.it La pacchia 260920

Corriere.it  26.09.20

vignetta italiaoggi.it Il mago 260920

Italiaoggi.it  26.09.20

 vignetta ilfq La spallata 260920

ilfattoquotidiano.it   26.09.20

 vignetta heos.it Delirium 260920

Heos.it   26.09.20

    

In libreria

 Libri Helgoland Rovelli

 25.09.20 - "È come se non esistesse..."

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

Scienze pangea casa tua

09.07.18 -  Pangea, ecco dov'era la tua casa 240 milioni di anni fa

 

 

Video

Esa Orione video

02.04.20 - Alla scoperta di Orione

ambiente delfini in veneto

31.03.20 - Veneto, a fine febbraio avvistati alcuni delfini ad Albarella

Vangelis Nasa Mars Mythodea

24.03.20 - In tempo di Coronavirus facciamo un viaggio nel tempo e nello spazio
NASA Mission Mars Odyssey 2001, Vangelis Mythodea

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra