GTSNEXT, il nuovo “metro”
per le ere geologiche 
 
 
I ricercatori europei hanno sviluppato recentemente  metodi che offrono maggiore precisione per stimare l'età della Terra. Gli scienziati e i paleoclimatologi stanno ora usando questi metodi per studiare gli effetti del cambiamento climatico preistorico. La scienza della Terra si basa sulla comprensione degli eventi geologici, climatici e astronomici che hanno radicalmente alterato le condizioni di vita nella preistoria. 
 
Tali eventi sono datati su una scala temporale geologica (GTS), l'ultima novità in fatto di “metri” per calcolare la formazione dei continenti, gli impatti antichi di asteroidi, l'estinzione dei dinosauri e le disastrose eruzioni vulcaniche. Ricercatori provenienti da nove paesi hanno collaborato al progetto GTSNEXT. Fondamentalmente, il progetto GTSNEXT ha avuto lo scopo di formare e istruire la prossima generazione di scienziati che studieranno i sistemi terrestri. Con GTSNEXT è stato inoltre intrapreso un ambizioso sforzo su più fronti per offrire a questi giovani ricercatori la GTS più precisa disponibile.
 
Articolo completo su Heos.it settimanale pdf in Abbonamento