? 2020/04/20/politica/La governance post-emergenza Covid-19: un nodo non più rinviabile - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Primo Piano

Le ricerche sulla "superradianza" sono condotte da un gruppo di studiosi del Dipartimento di Fisica dell'università Sapienza di Roma

I buchi neri come fanali

sulla materia oscura

buco nero4

04.06.20 - Le osservazioni sulla materia oscura del nostro Universo sono sempre più numerose e significative, tanto che alcuni modelli ora suggeriscono l’esistenza di particelle elementari le cui masse possono essere miliardi di volte più piccole di quella di un neutrino.


 I dati sono stati raccolti da un gruppo di astronomi dell'Eso (Osservatorio Europeo Australe)

Bollenti stelle tormentate

da gigantesche

macchie magnetiche

 eso stelle tormentate

03.06.20 - Scoperte macchie gigantesche sulla superficie di stelle caldissime nascoste all'interno di ammassi stellari. Queste stelle non solo sono tormentate dalle macchie magnetiche, ma in alcuni casi vanno incontro a brillamenti superluminosi, esplosioni di energia...

L'intervento

 

La governance

post-emergenza Covid-19:

un nodo non più rinviabile

 

di Maria Stella Righettini *

 Unipd Maria Stella Righettini 2

 

 20.04.20 - Nessuno ne parla, ma la grande sfida che l’Italia, l’Ue e il mondo stanno affrontando nella pandemia Covid-19 è inerente alla soluzione di problemi di governance post-emergenza. Ci troviamo oggi a fronteggiare problemi di frammentazione delle competenze, disallineamento tra livelli di governo/agenzie e organismi di varia natura, e la perdita di credibilità e di fiducia dei cittadini se le risposte non arriveranno forti e chiare. I fallimenti nella prevenzione, comunicazione e gestione del rischio, come insegna la storia di altri settori (sicurezza alimentare), è quasi sempre dovuta a problemi di asimmetria informativa, dove si perdono di vista i bisogni e i diritti dei beneficiari ultimi delle politiche e dei sistemi: i cittadini. La governance pre-Covid ha visto la centralità di attori e problemi i cui interessi, se presi singolarmente e in una situazione radicalmente mutata, non garantiscono un funzionamento efficace del sistema: ospedali, centri di ricerca, imprese del medicale, sistema diagnostico pubblico e privato, istituti di assistenza...

Qualunque vantaggio accumulato oggi da questa o quella regione, questa o quella struttura, questo o quel nodo del sistema rischierà, in futuro, di risultare nuovamente inadeguato se non valutato alla luce della funzionalità complessiva del sistema.

Oggi dobbiamo chiederci quali possono essere i meccanismi che ci portano fuori da questo stallo. Quali le relazioni tra attori e lo scambio di risorse informative e di conoscenza che possono facilitare la governance per il futuro, come già facciamo in altri ambiti, ad esempio nella ricerca e nelle politiche di sostegno economico. Oggi confidiamo nella adozione di specifici strumenti: futuri vaccini, app e crediti bancari, senza però porci la domanda centrale. Se il problema della pandemia è globale, le soluzioni locali, per quanto tecnicamente buone, saranno in grado di riportarci a livelli di vita normale e di risollevare le sorti dell’economia? La risposta è no, se le singole soluzioni e strumenti non saranno integrati e coordinati a livello globale, o quantomeno sovranazionale, per essere davvero efficaci.

Il futuro si gioca sulla valutazione, comunicazione e gestione del rischio di diffusione di virus che – ora non sappiamo – in futuro potranno essere altrettanto se non più pericolosi del Covid-19. Di fronte a questo fondamentale interrogativo, mi sembra manchi un disegno adeguato alle sfide.

Il dibattito non può limitarsi al tema sanità pubblica - sanità privata. Di fronte a rischi globali, come insegna ancora una volta il settore della sicurezza alimentare, la soluzione non può che essere globale. Una soluzione che a un tempo protegga i cittadini, gli operatori del settore sanitario e garantisca anche gli operatori economici contro paralisi del sistema.

Su quali aspetti strutturali e funzionali della governance possiamo e dobbiamo agire? Appare chiaro che le future politiche di gestione delle emergenze sanitarie non possono più essere gestite solo a livello regionale, né tantomeno statale.

Se il problema delle pandemie virali è la diffusione incontrollata, il punto centrale sarà la costruzione di una governance il cui disegno include l’integrazione coordinata tra sentinelle locali del rischio (medici di base e pediatri), sistema ospedaliero, rete di assistenza delle fasce deboli della popolazione (residenze) e le autorità sanitarie. Il caso della sicurezza alimentare insegna che, di fronte a incertezze derivanti dalla inevitabile globalizzazione, una governance flessibile, condivisa e solidale a livello europeo, è più efficace. È pertanto auspicabile la creazione di task force europee interstatali, con poteri di intervento che aiutino a limitare i danni futuri da contagi con sistemi efficaci di valutazione, comunicazione e gestione del rischio.

Come nel caso della sicurezza alimentare task force dedicate possono, a chiamata, entrare in azione ogni qualvolta le sentinelle locali, attraverso il monitoraggio proattivo e un sistema informatizzato e condiviso di segnalazioni territoriali, sul modello del RASSF (Rapid Alert System of Food and Feed), notificheranno la presenza di un rischio, rendendo visibili tali notifiche a tutti i nodi del sistema. Questo disegno è legato ad alcuni principi: capillarità dei punti di accesso e notifica, integrazione dei data base, tracciabilità dei dati e cooperazione transnazionale e rapidità di intervento. Sulla base di questi principi è in corso una petizione che chiede il trasferimento alle istituzioni comunitarie del coordinamento e della gestione integrata delle emergenze sanitarie, con modalità analoghe a quelle che ispirarono la riforma della governance europea dopo la crisi della “mucca pazza”. I risultati raggiunti su quel fronte ci dicono che la strada è quella giusta, con le adeguate soluzioni dei problemi relativi alla tracciabilità delle persone e dei loro dati personali.

Per fronteggiare le emergenze, dovremo accettare la transizione da un sistema sanitario basato su forti autonomie regionali a geometria variabile a un sistema di interdipendenze funzionali coordinate da un centro sovranazionale. La governance per il futuro è quindi uno scenario in cui non solo aspiriamo a sentirci più sicuri, ma anche lavoriamo congiuntamente e in modo solidale per la prevenzione del rischio come condizione fondamentale per garantire, in condizioni di incertezza, uno sviluppo sostenibile dal punto di vista umano, sociale ed economico.

* Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali - Università di Padova

Riferimento

https://ilbolive.unipd.it/it/news/governance-postemergenza-covid19 

Per approfondimenti
Maria Stella Righettini, Giulia Bazzan, From Certification to Coordination: Mechanisms for Better Results in European Food Safety Policy, in "Rivista Italiana di Politiche Pubbliche, Rivista quadrimestrale" 3/2017, pp. 309-332, doi: 10.1483/88191

Vedi
www.unipd.it 

 

 

 

 

Calendario

  

Regalati un libro

Weekend

 

 

 

 

 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

Le città dell’anello merlato

  

SR cop Maggio20

N. 05 Maggio 2020

Per ricevere gratuitamente
"Il Senso della Repubblica" formato pdf email a heos@heos.it 

 

 Gazzettadiverona.it

GVR foto

 

 

 Cronaca

19.05.20 - La storia della giovane istriana - medagli d'oro al merito civile - sequestrata, stuprata e gettata in una foiba nell’ottobre 1943 dai partigiani comunisti slavi 
Aperte le celebrazioni nel centenario della nascita di Norma Cossetto

 Dossier Guerra Fredda

 

Politica 

 

 

Vignette nel web - Raccolta 2020

vignetta corriere.it Vizietto 060620

Corriere.it  06.06.20

vignetta italiaoggi.it Pensierini 060620

Italiaoggi.it  06.06.20

 vignetta ilfq Sorpresa 060620

Ilfattoquotidiano.it   06.06.20

vignetta heos.it Sfusa 060620

 Heos.it   06.06.20

    

In libreria

 

Libro il dopo Capua

01.06.20 - Il dopo, il virus ci ha costretto a cambiare mappa mentale

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

Scienze pangea casa tua

09.07.18 -  Pangea, ecco dov'era la tua casa 240 milioni di anni fa

 

 

Video

Esa Orione video

02.04.20 - Alla scoperta di Orione

ambiente delfini in veneto

31.03.20 - Veneto, a fine febbraio avvistati alcuni delfini ad Albarella

Vangelis Nasa Mars Mythodea

24.03.20 - In tempo di Coronavirus facciamo un viaggio nel tempo e nello spazio
NASA Mission Mars Odyssey 2001, Vangelis Mythodea

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra