? 2019/11/26/tecnologia/Lente a contatto trasforma il cellulare in un potente microscopio - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Primo Piano

Positivo il primo test italiano

di crittografia quantistica

cnr logo trasmissione quantum

06.12.19 - Sperimentato per la prima volta un sistema di comunicazione quantistica utilizzando come canale di trasmissione una fibra ottica installata nell'area metropolitana di Firenze.


Università di Milano. L’uomo di oggi nasce dallo stesso processo di addomesticazione degli animali. Con questa scoperta cambiano le prospettive dell’evoluzione

Identificato il gene architetto

del volto dell'uomo moderno

unimi gene

05.12.19 - Scoperto il gene architetto dei tratti del nostro viso di uomini moderni e dei nostri comportamenti pro-sociali. In pratica l’uomo di oggi nasce dallo stesso processo di addomesticazione degli animali.

Progettata nei laboratori del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa, può ingrandire fino a 100 volte

Lente a contatto

trasforma il cellulare

in un potente microscopio

 

unipi Lente per cellulare

Applicazione della lente sullo smartphone (foto unipi.it)

 

26.11.19 - Sta sulla punta di un dito la piccola lente adesiva in materiale siliconico che - una volta fatta aderire sull'obiettivo dello smartphone - funziona come un microscopio ingrandendo fino a 100 volte. Progettata nei laboratori del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa, questa lente è il frutto di uno studio realizzato dagli scienziati pisani in collaborazione con l’Università della California S. Diego. I ricercatori hanno sfruttato le proprietà di cristalli fotonici in silicio nanostrutturato, che fungono da filtri ottici, per costruire un dispositivo in cui lente e filtro diventano una cosa sola. Lo studio è stato pubblicato su Advanced Functional Materials.

Nella nostra società c’è una crescente richiesta di strumenti analitici semplici, rapidi e affidabili, per esempio per valutare rapidamente la presenza di batteri in cibi o su ferite", spiega Giuseppe Barillaro, docente di elettronica al Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa. E aggiunge: "Non sempre è possibile farlo in laboratorio con un microscopio, che ha costi elevati ed è difficile da trasportare. Il nostro sistema permette di compiere la stessa operazione ovunque, e al costo di un centesimo. Questo grazie a un cambiamento radicale nel modo di pensare e progettare dispositivi ottici”.

Nei microscopi tradizionali, infatti, le lenti servono principalmente come elemento di raccolta della luce che viene successivamente manipolata grazie a filtri ottici. Questo richiede una progettazione e una lavorazione piuttosto complesse, che si traducono in costi elevati dei dispositivi.

Al riguardo Barillaro sottolinea: "Il materiale siliconico che compone la lente viene deposto in forma di goccia sul filtro ottico, che ha una particolare nanostrutturazione che ricorda le ali di una farfalla. Il filtro, semi-poroso, si integra con il materiale siliconico deposto sopra, e la sua struttura fa in modo che questo assuma spontaneamente forma e funzione di una lente, evitando lavorazioni complesse e semplificando tutto il dispositivo, dal momento che raccolta, filtraggio della luce e ingrandimento avvengono nel medesimo sistema ottico”.

La lente così ottenuta è autoadesiva, e può trasformare molto semplicemente un comune smartphone in un microscopio a fluorescenza altamente affidabile. Le applicazioni in campo medico sono estremamente rilevanti, sia per la medicina ospedaliera sia per quella praticata in paesi, come quelli del sud del mondo, dove il trasporto di apparecchiature è difficile.

D’ora in poi per le analisi di campioni biologici che necessitano di microscopia cellulare – conclude Barillaro - sarà sufficiente una lente e un semplice apparecchio di lettura, come può essere uno smartphone, rendendole più facili e meno costose. Il sistema è di particolare interesse specie in quei campi in cui la velocità di analisi, e quindi di azione, diventa cruciale, come il rilevamento della presenza di batteri nelle ferite, un tipo di analisi che con i metodi tradizionali richiede circa 24 ore, con conseguenti ritardi nel trattamento, che si traducono in tempi e costi maggiori. Con il nostro sistema, applicando allo smartphone una lente apposita, è possibile determinare la presenza di batteri direttamente sul posto”. (red)

Vedi
www.unipi.it 

Calendario

  

Regalati un libro

Weekend

 

 

 

 

 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

Le città dell’anello merlato

  

Sr cop Nov19

N. 11  Novembre 2019

Per ricevere gratuitamente
"Il Senso della Repubblica" formato pdf email a heos@heos.it 

 

 Gazzettadiverona.it

GVR foto

 

 

Politica
 Cronaca

GVR Venezia si alzano le dighe del Mose2

03.12.19 - Venezia, positivo il test di solevamento del Mose

 Dossier Guerra Fredda

 

Auto Hy plug in ev

 

 

In cauda venenum
29.11.19 - Non è casuale

Vignette nel web - Raccolta 2019

vignetta corriere.it Relatività 061219

Corriere.it   06.12.19

vignetta itlaiaoggi.it La supplica 061219

Italiaoggi.it   06.12.19

vignetta esrep Nuova tassa 061219 

Espresso.repubblca.it   06.12.19

vignetta heos.it Il fiuto del prosecco 061219

 Heos.it   06.12.19

    

Regalati un libro

Libro la spia corre sul campo Carré

   02.12.19 - La spia corre sul campo

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

Scienze pangea casa tua

09.07.18 -  Pangea, ecco dov'era la tua casa 240 milioni di anni fa

 

 

Immagini dal Mondo

 

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra