? Esplosione stellare nella costellazione di Orione - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Primo Piano

Terremoti: innovativo

intonaco “armato”

made in Italy raddoppia

la resistenza degli edifici

 enea fibrenet tecno antisisma

23.01 - Una struttura tipica dell’edilizia dei centri storici dell’Appenino ha resistito a terremoti di intensità più che raddoppiata rispetto al sisma più violento che ha colpito il centro Italia nel 2016. 


Lavori in corso

per la "navetta molecolare

terapeutica" che raggiunge

e ripara il cuore

 cnr inalazione nanoparticelle

19.01.18 - Inalazione di nanoparticelle ‘caricate’ con farmaci capaci di arrivare rapidamente al cuore. E' la nuova tecnica non invasiva per il trattamento dei disturbi cardiovascolari.

Esplosione stellare

nella costellazione di Orione

 

eso esplosione stellare cost Orione

Nebulosa di Orione, suggestivo spettacolo pirotecnico tra le stelle (foto eso.org) 

 

07.04.17 - Trovata una fabbrica stellare densa e attiva, nota come Nube Molecolare di Orione 1 (OMC-1 Orion Molecular Cloud), appartenente allo stesso complesso della famosa Nebulosa di Orione all'interno della costellazione di Orione ad una distanza di circa 1.350 anni luce dalla Terra.

Le stelle nascono quando una nube di gas, centinaia di volte più massiccia del Sole, inizia a collassare sotto la spinta della proprià gravità. Nelle regioni più dense della nube si accendono le protostelle che iniziano poi a muoversi in modo casuale. Con il passare del tempo alcune stelle iniziano a cadere verso un comune centro di gravità, di solito dominato da una proto-stella particolarmente grande - e, se le stelle subiscono un incontro ravvicinato prima di sfuggire all'incubatrice stellare, possono avvenire interazioni violente.

Circa 100.000 anni fa, numerose protostelle hanno iniziato a formarsi nelle profondità di OMC-1. La gravità ha iniziato a attrarle l'una verso l'altra a velocità sempre maggiori, finchè 500 anni fa due di esse si sono scontrate. Gli astronomi non sanno se si siano appena sfiorate o si siano scontrate frontalmente, ma in ogni caso ciò ha innescato un'eruzione potente che ha lanciato nello spazio interstellare altre protostelle e centinaia di filamenti colossali di gas e polvere a una velocità di più di 150 chilometri al secondo. Questo cataclisma ha rilasciato tanta energia quanto il Sole ne emette in 10 milioni di anni.

Ora facciamo un salto di 500 anni e troviamo un'equipe di astronomi guidati da John Bally (University of Colorado, USA) che con il telescopio ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array) ha scrutato nel cuore di questa nube per trovare i rottami della nascita esplosiva di questo grumo di stelle massicce scagliati a tutta forza, quasi come la versione cosmica di un grande fuoco d'artificio con fiamme e filamenti in tutte le direzioni.

Tracce della natura esplosiva dei detriti erano stati trovate per la prima volta in OMC-1 con lo strumento SMA (Submillimeter Array) alle Hawaii nel 2009. Bally e compagni osservarono l'oggetto anche nella banda del vicino infrarosso con il telescopio Gemini South in Cile, svelando la strana struttura dei filamenti, che si estendono per quasi un anno luce da un estremo all'altro.

Le nuove immagini di ALMA, mettono in mostra questa natura esplosiva ad alta risouzione, svelando nel contempo dettagli fondamentali sulla distribuzione e sui moti ad alta velocità del monossido di carbonio gassoso (CO) all'interno delle strutture filamentose. Ciò aiuterà gli astronomi a comprendere la forze alla base dell'esplosione e quale impatto questi eventi potrebbero avere sulla formazione stellare in tutta la galassia. (red)

vedi
www.eso.org 

Calendario

  

Regalati un libro

Weekend

 

 

 

 

 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra