? Universo primordiale e il tempo della materia oscura "rarefatta" - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Primo Piano

I dati sono contenuti in uno studio internazionale dove è presente anche l'Isac-Cnr

Sorpresa dal ghiaccio marino

antartico: ospita

micro organismi capaci

di formare le nubi

cnr ghiacci antartici nubi

24.07.17 - Inaspettate sorprese arrivano dal ghiaccio marino polare, composto da un ambiente complesso, caratterizzato da condizioni estreme e capace di ospitare al suo interno una grande varietà di microrganismi


Restauro antiche pitture:

metodo innovativo

ed economico

svela i segreti delle opere

 24.07.17- Milano. Individuata una nuova procedura semplice ed economica in grado non solo di rilevare la presenza di caseina, ma anche di quantificarla, informazione preziosa per storici dell’arte e restauratori.

Universo primordiale

e il tempo della materia oscura

"rarefatta"

 

eso rotazione galassie confronto

Confronto tra la rotazione di galassie a disco nell'Universo distante e al giorno d'oggi (foto eso.org)

 


16.03.17 - Le galassie massicce, con alta formazione stellare, erano dominate da materia barionica o "normale" durante il picco della formazione delle galassie, 10 miliardi di anni fa. Ciò è in netto contrasto con le galassie odierne, in cui gli effetti della misteriosa materia oscura sembrano essere molto maggiori. E' quanto emerge dalle nuove osservazioni eseguite con il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO (European southern observatory).

Vediamo la materia ordinaria sotto forma di stelle brillanti, gas incandescente e nubi di polvere. Ma la materia oscura, più sfuggente, non emette, assorbe o riflette la luce e si può osservare solo per mezzo dei suoi effetti gravitazionali. La presenza di materia oscura può spiegare perchè le zone esterne delle galassie a spirale ruotano più velocemente di quello che ci aspetterebbe se fosse presente solo la materia ordinaria che possiamo vedere direttamente.

Il disco di una galassia a spirale ruota con un tempo scala di centinaia di milioni di anni. I nuclei delle galassie a spirale mostrano un'alta concentrazione di stelle, ma la densità di materia luminosa diminuisce verso la periferia. Se la massa di una galassia consiste solamente di materia normale, le zone esterne meno dense dovrebbero ruotare più lentamente delle regioni più dense al centro. Le osservazioni di galassie a spirale vicine - invece - mostrano che le zone interne ed esterne di fatto ruotano più o meno alla stessa velocità. Queste "curve di rotazione piatte" indicano che le galassie a spirale devono contenere grandi quantità di materia non luminosa disposta in un alone di materia oscura che circonda il disco galattico.

Ora un'equipe internazionale di astronomi, guidati da Reinhard Genzel del Max Planck Institute for Extraterrestrial Physics in Garching, Germania, ha usato gli strumenti KMOS e SINFONI montati sul VLT dell'ESO in Cile per misurare la rotazione di sei galassie massicce, con alta formazione stellare, nell'Universo distante, al picco della formazione delle galassie ossia 10 miliardi di anni fa.

Ciò che hanno trovato è molto interessante. Diversamente dalle galassie a spirale dell'Universo attuale, le regioni esterne di queste galassie distanti sembrano ruotare più lentamente delle regioni centrali - suggerendo che ci sia meno materia oscura di quanto previsto. In sostanza, questo nuovo risultato non mette in discussione la necessità di materia oscura come componente fondamentale dell'Universo o la sua quantità totale. Piuttosto suggerisce che la materia oscura fosse distribuita differentemente all'interno e intorno ai dischi delle galassie ai primordi, se confrontata con quanto accade oggi.

Entrambi gli effetti sembrano diventare più evidenti a mano a mano che gli astronomi guardano più indietro nel tempo, nell'Universo primordiale. Ne consegue che 3 o 4 miliardi di anni dopo il Big Bang il gas nelle galassie si fosse già condensato in un disco piatto e rotante, mentre l'alone di materia oscura che le circonda rimanesse molto più grande e più diffuso. Apparentemente, sono occorsi molti più miliardi di anni perchè anche la materia oscura si condensasse, così il suo effetto dominante sulla velocità di rotazione del disco galattico viene visto solo oggi. Questa spiegazione è consistente con le osservazioni che mostrano che le galassie primordiali avevano molto più gas ed erano più compatte delle galassie di oggi.

Vedi

www.eso.org 

Calendario

  

Regalati un libro

Weekend

 

 

 

 

 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

 

 

Sr luglio17 cop

N. 07 Luglio 2017

 Per ricevere in omaggio
"Il Senso della Repubblica"
formato pdf email a heos@heos.it 

 

 

 

 

 

 

 

News

Al Lido sabato 8 Luglio alle 21
Venezia, serata d'estate con i misteri dell'Universo

Austria,  si sperimenta il vaccino contro il colesterolo cattivo

La Corte di Giustizia Ue fa chiarezza: “Quello di soia non è latte”

Anomalie climatiche: primavera 2017, la seconda più calda e la terza più asciutta dal 1800

Corruzione aziendale, soldi e carriera: per i giovani Millenials è ammissibile

cro treno east wind Londra cina
Inaugurata la tratta ferroviaria di 12.000 km  Londra - Cina

unitn Campionamenti di insetti margini di un vulcano Photo Pierre Moret

Spedizione scientifica sui ghiacciai delle Ande per studiare insetti e cambiamenti climatici

Anziani: fare ginnastica con i pesi aiuta il cervello

Ricerche e dati sugli oceani al 90% inesplorati

Piano antisismico nazionale: la proposta fa la muffa in commissione Ambiente dal 25 novembre 2013

nasa nuvole estive su Titano

Nuvole estive su Titano (video)

 

Auto Hy plug in ev

auto PanasonicSolar ToyotaPrius2

Tettuccio fotovoltaico Panasonic per la Toyota Prius PHV

 

Vignette nel web - Raccolta 2017

vignetta corriere.it ampolla 250717

corriere.it     25.07.17

vignetta italiaoggi.it pioggia 250717

Italiaoggi.it   25.07.17 

vignetta repubblica.it sprecare 250717
  Repubblica.it   25.07.17

 vignetta ilfattoquotidiano.it siccita 250717

Ilfattoquotidiano.it  25.07.17

 vignetta independent bbc 240717

      independent.co.uk  24.07.17

 

 Fortelupo

Bersani, il "metaforico"

Gli incendi boschivi, la legge e l'aggiramento

Semplicemente perfetto

Il Vaticano e l'offerta di ricovero ospedaliero al piccolo Charlie

Culle vuote, migranti e statistiche mobili

Il caso Emanuela Orlandi e la gelida risposta dell'alto richiedente 8 per mille

Per chi tocca Lotti e chi tocca Raggi opposti destini

Politica anti immigranti, incontri segreti e soliti annunci di querele (sic!) ai giornalisti

Nuova legge elettorale, votazioni Pulcinella a Montecitorio e sul blog

Petrolio maltese a Roma in cambio di immigrati

Adulti e fanciulli, in fabbrica

Meglio non prenderlo in parola

Le querele non si annunciano, si danno e si devono vincere

  

Dossier Guerra Fredda

 

Gazzettadiverona.it

 

Regalati un libro


L'ordine del tempo

libro ordine del tempo

 

 

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

"Baruffe" tra scienziati

La scimmia e la prima terzina della Divina Commedia

aquila anti drone

Olanda, l'aquila cattura il drone
(video)

 

 

 

 

Immagini dal Mondo

eso ojosdesalar

Atacama, gli occhi
della pianura del sale

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 
Informazioni commerciali

   

Vaccari logo
Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa