Italia
nubi sparse
5.6 ° C
7.5 °
3.9 °
88 %
0.4kmh
84 %
Dom
5 °
Lun
9 °
Mar
12 °
Mer
13 °
Gio
11 °

Primo Piano

Una nuvola di atomi di positronio raffreddata con il laser

Una nuvola di positronio, l’atomo più leggero presente in natura, per la prima volta è stata raffreddata grazie all’utilizzo di un laser. A ottenere l’attesa prova sperimentale di questo processo è stata la collaborazione scientifica dell’esperimento AEgIS
È quanto scoperto da un gruppo di ricerca internazionale coordinato dall’Istituto di scienze polari del Cnr e dall’Università Ca’ Foscari Venezia.

Il Polo Nord sta perdendo la memoria

A causa del riscaldamento globale si sta rapidamente perdendo il segnale climatico contenuto nei ghiacciai delle isole Svalbard che si stanno sciogliendo ad una velocità impressionante. È quanto scoperto da un gruppo di ricerca internazionale coordinato dall’Istituto di scienze polari del Cnr e dall’Università Ca’ Foscari Venezia. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista The Cryosphere
Torbiera in provincia di Ferrara

Gli “incendi fantasma” delle torbiere, degrado del suolo ed emissione di gas serra

All’origine di significative emissioni di gas serra c'è il pericoloso fenomeno spontaneo dei cosiddetti "incendi fantasma" che coinvolgono le...
Enea Progetto SO-FREE

Progetto SO-FREE: nuove celle a combustibile per avere elettricità e calore con miscele di...

La sfida: sviluppare un sistema di cogenerazione innovativo con celle a combustibile in grado di operare con idrogeno in...
L’estrazione del succo di melagrana genera sottoprodotti non edibili, bucce e semi, pari al 60% del peso del frutto, che sono disponibili in grandi quantità e conosciuti da tempo per le loro proprietà salutari

Cnr, gli scarti di melagrana valida protezione per il cuore

I residui della trasformazione dei frutti di melograno offrono un’importante protezione cardiovascolare dall’ipertensione. Lo ha di mostrato una ricerca condotta dall’Istituto per la bioeconomia del Cnr-Ibe di Firenze e dall’Università di Pisa.
I risultati preliminari mostrano che il trattamento delle cellule epatiche con alcune molecole bioattive di agrumi e vite rossa è in grado di stimolare la loro capacità di rispondere ai livelli di glucosio circolante

Contro la glicemia: estratti di agrumi e vite

Per abbassare la glicemia alta arrivano nuove formulazioni nutraceutiche...
Sigarette elettroniche e fumo passivo

Sigarette elettroniche, il fumo passivo può fare danni alla salute dei bambini

Il concetto è ben noto, ma fino ad oggi...
Nel laboratorio dove si sviluppano nuove celle per fotovoltaico

Fotovoltaico, si progettano innovative celle tandem ad alta efficienza e ridotte dimensioni

Allo studio nuovi materiali per celle fotovoltaiche innovative e...
Lo studio, si è concentrato sugli idruri metallici, considerati tra i più promettenti per guidare la futura transizione ecologica basata sulla capacità di utilizzo e stoccaggio efficiente dell’idrogeno

Stoccaggio idrogeno in nanoserbatoi: scommessa per la green energy

Identificato il collegamento tra struttura elettronica e proprietà termodinamiche di alcuni materiali. Con questa ricerca, pubblicata su PRX Energy, gli studiosi potranno affrontare - in modo tecnologicamente più efficiente - il problema dello stoccaggio dell’idrogeno.
Il test è stato eseguito nel Regno Unito su 14 volontari che hanno inalato per due ore una particolare forma di grafene, senza mostrare alcun effetto negativo a breve termine sulla salute.

Sperimentato sull’uomo il grafene: si può respirare

Gli effetti del grafene, il "materiale delle meraviglie", sperimentati per la prima volta sull’uomo. Il grafene per il suo potenziale rivoluzionario sta aprendo nuovi orizzonti in applicazioni che vanno dall’elettronica all’abbigliamento, da dispositivi e sensori impiantabili a "veicolo" per terapie mirate contro cancro e altre malattie.
Dimostrato l’esistenza di due gruppi di popolazioni diverse culturalmente ma anche geneticamente nell’area che va dal Mar Nero alla regione del Mar Baltico

Nella preistoria un’invisibile barriera genetica divideva l’Eurasia occidentale

Dimostrato l’esistenza di due gruppi di popolazioni diverse culturalmente ma anche geneticamente nell’area che va dal Mar Nero alla regione del Mar Baltico nel corso del Mesolitico e del Neolitico. Il risultato è frutto di un nuovo studio internazionale che ha visto la partecipazione della Sapienza Università di Roma. Nel corso dei lavori sono stati analizzati più di 1.600 antichi genomi umani.
Si stima che la luminosità effettiva di J043947.08+163415.7 equivalga a circa 11 trilioni di Soli

Scoperto un colossale quasar luminoso come 11 trilioni di Soli e in rapida crescita

Un gruppo di astronomi - utilizzando il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO (l'Osservatorio Europeo Australe) - ha scoperto un quasar calcolato come il più brillante della sua classe, ma anche l'oggetto più luminoso mai osservato. I quasar sono i nuclei luminosi di galassie distanti e sono alimentati da buchi neri supermassicci.
La cometa "due corna"

La cometa 12/P “due corna” in viaggio verso la Terra

Nuove visite celesti. La cometa 12P/Pons-Brooks è in avvicinamento...
Gedi Nem multimedia Veneto Friuli

Nord Est, inizia l’era Nem: cessione delle testate Gedi venete e friulane

Perfezionata la cessione delle testate Gedi venete e friulane....

Sanità e Pnrr, troppo pochi i soldi per la formazione dei medici di base

Nelle ultime settimane si sta parlando molto degli interventi...

Terremoto, scossa di magnitudo 4.2 Richter a Ceneselli nel rodigino

Scossa di terremoto a Ceneselli (Ro) 4.2 Richter
Ustica Ingv archeologia

Ustica. L’Ingv scopre una fortificazione di oltre 3000 anni fa nel “Villaggio dei Faraglioni”

Il "Villaggio dei Faraglioni”, l'antico insediamento sull'isola di Ustica risalente all'Età del Bronzo Medio non finisce di stupire gli archeologi. Nuove ricerche geofisiche condotte...
Se i primi cinque eventi, i cosiddetti «Big Five», hanno riguardato ere lontanissime e causato l’estinzione di massa di almeno il 75 per cento delle specie di volta in volta viventi sulla Terra, l’ultimo, ormai in corso, è la cosiddetta Sesta Estinzione

La sesta estinzione

Una specie non particolarmente forte o rapida, ma piena di risorse, capace di modificare la composizione dell’atmosfera o di alterare gli equilibri chimici degli oceani. Noi, tuttavia, a differenza dei dinosauri ci distruggeremo da soli, avvisa l’autrice.

Politecnico Torino: la luce muoverà i soft robot del futuro

Una ricerca del Dipartimento di Scienza Applicata e Tecnologia ha messo a punto un nuovo materiale polimerico composito, in grado di assorbire l’energia dei raggi laser e trasformarla in movimenti microscopici di parti meccaniche
Enea trasformazione plastica finita in mare

Dall’ENEA arriva nuovo processo per estrarre petrolio dalla plastica recuperata in mare

Realizzato un nuovo procedimento che consente di riconvertire oltre il 90% della plastica recuperata in mare e sulle spiagge in nuovo “petrolio” da utilizzare...

Leggi Anche

L’oro e la patria. Storia di Niccolò Introna, eroe dimenticato

Federico Fubini ha avuto accesso alle circa ottantamila pagine di documenti, in parte riservati, che il funzionario accumulò per tutta la vita, e ricostruisce per la prima volta, in modo inoppugnabile, l'appropriazione di denaro pubblico da parte di Mussolini e tutta la sofferta vicenda dell'oro della Banca d'Italia.