In aumento gli over 65

e gli italiani

che emigrano all'estero


23.10.18 - Presentata in questi giorni a Palazzo Ghigi una ricerca demografica in cui viene riportato tra l'altro che nel 2050 la popolazione italiana subirà una contrazione del 3%, scendendo a 59 milioni. La fascia d’età più colpita sarà quella compresa tra i 15 e i 64 anni, mentre aumenterà di circa 6 milioni di unità quella degli over 65. A questo svuotamento di persone giovani contribuirà anche l'aumento degli italiani che emigreranno all’estero in cerca di migliori posizioni lavorative.

Le previsioni demografiche prevedono - a seguito di questa trasformazione sociale - anche una continua maggiore incidenza della popolazione anziana sulle spese sanitarie e pensionistiche, solo in parte frenate dai contributi economici degli stranieri che - in questo periodo storico - sono caratterizzati da bassissimi livelli retributivi e di conseguenza anche contributivi. Rilanciare la natalità e riuscire a sostenere la popolazione che invecchia sarà la sfida più importante che l’Italia con altri paesi europei dovrà affrontare nei prossimi anni. (red)