Capsula del tempo polacca

sepolta in un'isola dell'Artico

 

scienze capsuladeltempo

Capsula del tempo polacca sepolta nell'Artico (credit: Institute of Geophysics of the Polish Academy of Sciences)

 

05.10.17 - La base polare artica polacca ha voluto celebrare i suoi 60 anni di attività con una capsula del tempo che è stata sepolta a 5 metri di profondità nell'isola di Spitsbergen (arcipelago norvegese delle Svalbard). Gli scienziati polacchi l'hanno sepolta in modo che l'erosione possa riportarla in superficie tra non meno di mezzo milione di anni.

Nella capsula del tempo (un cilindro di acciaio lungo 60 centimetri) vi è stato inserito un corredo per le generazioni future che contiene: campioni del Dna di esseri umani; ratti, salmoni e patate; semi; un'ape imprigionata nella resina; e poi chip, accelerometri, un telefonino e una carta di credito, un orologio da polso e una foto della Terra presa dallo spazio. E ancora: il frammento di un meteorite antichissimo; campioni di lava di un vulcano islandese e granelli di sabbia del deserto del Namib e le impronte digitali dei ricercatori che hanno ideato la capsula e che l'hanno sepolta. La capsula - descritta sulla rivista Gondwana Research - in sostanza racconterà come era la Terra nel 2017 e cosa facevano gli esseri umani. (red)