? Opinioni - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Con il governo Renzi

avanti felici verso il baratro

 
 
Il governo Renzi da nessuno votato ormai si sta rivelando per quello che è: un'operazione di puro potere fatta con il preciso scopo di proteggere un groviglio di interessi particolaristici. Renzi in pratica è il "continuum" dei governi Berlusconi e di quella parte della società italiana che non vuole cambiamenti perché fa affari solo se lo Stato viene costretto all'impotenza da una metastasi burocratica fatta di leggi e regolamenti sfornati a getto continuo per opacizzare tutti il corpo sociale.
 
La parola d'ordine a suo tempo impartita all'insediamento di Renzi adesso si è appalesata: fingere di cambiare tutto o fare al massimo qualche ritocco insignificante.  Abbiamo già perso un altro anno con il debito pubblico che continua a salire vertiginosamente come il latte in ebollizione. Adesso è al 136%, quando sarà al 140 i titoli di Stato diventeranno spazzatura e con loro i nostri salari e pensioni. Come in Grecia, peggio della Grecia. Un paese con un capo di stato ultra novantenne da 60 anni in Parlamento non ha futuro. E' una questione di semplice aritmetica. 
 
Stiamo andando verso il precipizio con la tv di stato rassicurante spalleggiata dai grandi giornali in mano alla vecchia industria che in questo paese come organizzazione continua miseramente a fallire (come agli iniziz del XX secolo)  su tutti i  fronti, incapace di guardare il benessere delle future generazioni  e a formare una classe di veri imprenditori degni di questo nome.
 
Possibilità di invertire la rotta? Molto è legato anche al modo in cui si concluderà l'ultimo marciume scoperchiato dalla magistratura romana e che è già stato consegnato alla Storia come "Mafia Capitale" e che ha tenuto a battesimo il "fascimafioso". Se i protagonisti entro un anno usciranno dalla vicenda con patteggimenti di pochi mesi e quindi con la possibilità di rimettersi subito in circolo,  vuol dire che il sistema non ha ancora toccato il fondo. Il resto dell'Italia, però, sì.  (upiv)

Mafia capitale,

un intreccio perverso

che può uccidere

la democrazia

 
Mafia capitale oltre tangentopoli. Non è la semplice collusione dell’epoca di Mani pulite tra industriali senza scrupoli e politici senza scrupoli, questa volta è un intreccio pericoloso per la democrazia perché  mafia capitale è organico tra politica, amministrazione e malavita. Attenzione per i prossimi mesi.
 
Il popolo sovrano come è chiamato da molti idioti ad ogni piè sospinto sta per esplodere. Se i ladri che finiscono in galera continuano ad uscire il giorno dopo e il patteggiamento continua ad essere la scorciatoia per tornare in pista come il perdono nel cattolicesimo, nelle piazze dell'ex bel paese a breve scoppieranno i tumulti e si conteranno i morti. (heos.it)

Altri articoli...

  1. L'Italia è da ricostruire La ricetta è "Liberal - Keynesiana"
  2. Indebolito dal voto Renzi rischia molto sul dopo Napolitano a meno che
  3. A rischio la tenuta sociale
  4. Per il dopo Napolitano la partita è tra palazzo Chigi Dominus e il sistema presidenziale
  5. Basta politica dell'ombelico e scontri con Bruxelles
  6. Basterebbe un po' di autorevolezza in casa come in Europa
  7. Verso un bipolarismo strabico
  8. Renzi, i mercati sono un cecchino implacabile se la manovra è troppo debole
  9. E' giunto il momento di rottamare il Pd, ultimo baluardo del vecchio sistema
  10. E' venuto il momento di dare un senso al semestre UE Riscivere tutte le regole
  11. Doppia partita ad alto rischio per Renzi Se vince prende tutto se perde va a casa
  12. Mentre infuria la guerra tra "poteri deboli" (Eni docet) non basta rottamare Cernobbio
  13. C'è del buono e del cattivo nel "renzismo" Un "Piano Marshall" per l'economia
  14. Siamo finiti in una terra di nessuno occorre coswtruire un'alternativa
  15. Ilusione nottica delle riforme e crisi conclamata dell'economia, niente di buono all'orizzonte
  16. Economia, riforme, Europa Troppe difficoltà e il rischio nuove elezioni
  17. La fiducia aumenta l'economia peggiora
  18. Dal sogno della ripresa all'evocazione del default
  19. Un buon pareggio nel primo tempo della partita europea Adesso Renzi deve vincere in casa
  20. La sinistra e i moderati, Renzi fa il pieno Ora deve segnare dei goal nella partita dell'economia
  21. Renzi deve evitare che il PD si spacchi pro o contro di lui
  22. Debito, riforma della giustizia e assemblea costituente: le tre rivoluzioni che deve fare Renzi
  23. E Bruxelles reclama da Renzi 9 miliardi di euro, ossia 80 al mese
  24. Settimana. Ora Renzi è fortissimo ma non ha scampo: o fa sul serio o crolla
  25. Analisi irrituale del voto
  26. Domenica prossima un voto di frattura per una nuova convivenza
  27. Renzi ha solo una settimana per cambiare strategia ed evitare guai dopo il voto
  28. I due llusionisti
  29. Dopo le Europee che saranno un terremoto, la politica italiana andrà ttalmente ripensata
  30. Il Def è bugiardo, elettorale e deludente (come sempre)
  31. No al conservatorismo oltranzista del duo Rodotà - Zagrebelski
  32. Dopo la visita di Obama ecco come cambia la sceneggiatura del film che Renzi sta girando
  33. Renzi faccia sul serio o corre il pericolo di diventare l'imitazione di Berlusconi
  34. Renzi sia più rivoluzionario se vuole allontanare il sospetto che sia solo un paraculo
  35. I pensieri di Renzi tra sanzioni Ue, crisi ucraina, divergenze Merkel - Obama e diatribe casalinghe
  36. Caro Renzi in giro c'è nuova fiducia e molta liquidità vedi di non sprecarle
  37. Matteo Renzi e il secondo contratto con gli italiani
  38. Il quasi monocolore di Renzi e la carta Ue
  39. Nuove "signorie" e condizioni miserabili di lavoro
  40. Attenzione, la legge elettorale in arrivo nuove gravemente alla salute (della Democrazia)
  41. E se la (pessima) riforma Renzi-Berlusconi non passa al Senato? Ecco tutti gli scenari
  42. Quattro proposte a Renzi
  43. Breve riflessione sui prerequisiti Le riforme sono ancora possibili?

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

Le città dell’anello merlato

  

SR cop Agosto19

N. 8  Agosto 2019

Per ricevere gratuitamente
"Il Senso della Repubblica" formato pdf email a heos@heos.it 

 

 Gazzettadiverona.it

GVR foto

 

 

Heos.it Nota
 
 

 

News

WEB Sir Tim Berners-Lee-2014

05.03.19 - Trent'anni di Web: 1989-2019

nasa urano2

 20.02.19 - Il "berretto" di Urano

 

 Dossier Guerra Fredda

 

Auto Hy plug in ev

 

 

In cauda venenum
 

 

Vignette nel web - Raccolta 2019

vignetta corriere.it Il dilemma 200819

Corriere.it   20.08.19

vignetta italiaoggi.it Italia da perdere 200819

Italiaoggi.it   20.08.19

 vignetta ilmanifesto.it Sei fuori 200819

  Ilmanifesto.it   20.08.19

vignetta heos.it Sempre lì 200819

 Heos.it   20.08.19

    

Regalati un libro

 

 

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

Scienze pangea casa tua

09.07.18 -  Pangea, ecco dov'era la tua casa 240 milioni di anni fa

 

 

Immagini dal Mondo

 

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra