Copertura a falde
con isolante sotto il manto 
antimeteorico

 

enea cop iso sotto manto

 

L’isolamento di una copertura a falda con isolante sotto il manto antimeteorico consiste nel porre in opera l’isolante subito sotto le tegole, i coppi o le lastre della copertura, sostenuto dalle falde inclinate del tetto. Dal punto di vista tecnologico, nelle solette piene in c.a. o laterocemento, l’isolante va posto sull’estradosso della falda, tra listelli di legno posati longitudinalmente nel senso della pendenza e a distanza di 50/60 cm l’uno dall’altro, con spessore uguale o maggiore a quello dello strato isolante stesso.
Al di sopra, deve essere poi fissata una seconda orditura di listelli in senso normale alla prima, per l’appoggio del manto antimeteorico. Nel dettaglio, è bene che gli isolanti siano dotati sulla faccia inferiore di un foglio con funzioni di barriera al vapore.

 

fonte www.enea.it