La tecnologia messa a punto in Spagna

Dai prodotti di scarto

dell'olio d'oliva,

energia per le economie rurali 

 
Sperimentata la tecnica di trasformare prodotti di scarto dell'olio d'oliva in calore ed elettricità per facilitare una produzione agricola conveniente e sostenibile. Il dispositivo è stato ideato da un gruppo di ricercatori finanziati facenti parte del  progetto BIOGAS2PEM-FC finanziato dall'UE. Un'azienda agricola produttrice di olio d'oliva in Andalusia è stata fornita di un impianto pilota in grado di trasformare i prodotti di scarto tossici in calore ed elettricità. 
 
La struttura, completata a novembre, promette di offrire benefici economici e ambientali a una regione della Spagna prevalentemente agricola e sottosviluppata dal punto di vista industriale.  L'olio d'oliva è fondamentale per l'economia della regione. La Spagna produce il 50 % dell'olio d'oliva del mondo, il 73 % del quale viene dall'Andalusia. Nel 2013 le esportazioni di olio d'oliva dall'Andalusia valevano 1,5 miliardi di euro. La Spagna ha inoltre recentemente superato l'Italia come leader di mercato per quanto riguarda l'olio d'oliva negli Stati Uniti e in Giappone.  In questa situazione diventa fondamentale soddisfare la domanda mondiale ottenendo allo stesso tempo un sistema di produzione sostenibile.
 
 
Articolo completo su Heos.it settimanale pdf. Per ricevere Heos.it  email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.