Tacchi alti e sport 

Boom di fratture

 
Per le donne tacchi troppo alti e per gli uomini attività fisica senza adeguata preparazione, sono le principali cause dell'amento vertiginoso  di interventi ai legamenti crociati del ginocchio e alle caviglie. Interventi che crescono del 15% annuo. Un primato. Tanto che l'Italia è uno dei primi paesi in Europa per interventi in artroscopia, che fanno anche lievitare la spesa per il Servizio Sanitario Nazionale, stimata a circa un miliardo di euro per operazioni e ricoveri e oltre 750 milioni di euro per la riabilitazione. 
 
La più esposta a distorsioni alle caviglie è la donna con un 70% a fronte del 30% degli uomini. È invece a carico degli uomini nell'80% dei casi, la rottura dei legamenti a seguito di sport come calcetto, tennis o sci.