Riconoscimento europeo “EDEN” per il turismo accessibile
Parco Naturale Prealpi Giulie:
“Destinazione d'eccellenza”
 
 
 

Sopra, il “Fontanon di Goriuda” (foto parcoprealpigiulie.it)                                                           

Il Parco Naturale delle Prealpi Giulie insignito a Roma del  riconoscimento europeo EDEN (European Destination of ExcelleNce), per il “turismo accessibile”.  è tra le prime cinque Destinazioni d'eccellenza italiane su una cinquantina di  realtà italiane che avevano partecipato al bando. Il parco si è piazzato al 4° posto.  L’area comprende i territori dei comuni di Chiusaforte (552 ha), Lusevera (1275 ha), Moggio Udinese (280 ha), Resia (4920 ha), Resiutta (1050 ha) e Venzone (1325 ha) per un totale di 9.402 Ha. Geograficamente è situato a cavallo di due unità distinte le Alpi e le Prealpi Giulie tra le quali si trova, al centro, l'alta Val Resia.

Delle Alpi è compreso nell'area protetta il versante italiano del Monte Canin, l'intero altopiano del “Foran del Muss”, il “Bila Pec” e il “Col Ladris”; delle Prealpi Giulie sono invece comprese le catene dei monti Musi, del Monte Guarda e del Monte Plauris che, disposte parallelamente in senso est - ovest, a quinte degradano verso la pianura friulana. I rilievi meridionali raggiungono quote modeste (monte Plauris 1.858 m. s.l.m.), mentre quelli alpini toccano i 2.500 metri (monte Canin 2.587 metri).
 
Articolo completo su Heos.it settimanale pdf in Abbonamento