A spasso nell’antica agorà

di Segesta grazie a un’app 3D

 
Grazie a un’applicazione 3D sviluppata da ricercatori dell’Università di Pisa e della Scuola Normale Superiore, oggi è possibile muoversi virtualmente all’interno dell’agorà di Segesta, ripercorrere la sequenza di scavo e immergersi nella piazza pubblica della città antica, così come si presentava alla fine del II secolo p.e.v..
 
Ideata in stretta sinergia tra il Laboratorio di Scienze dell’Antichità e il Dreamslab della Scuola Normale Superiore, il Laboratorio di Disegno e Restauro (LADIRE) del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Ateneo pisano, l’applicazione è stata ufficialmente presentata alla 5th International Conference on Remote Sensing in Archaeology (The Age of Sensing), svoltasi col patrocinio dell’Unesco presso la Duke University (North Carolina) negli USA, con il paper “Techniques and Applications for a virtual Simulation of the agora of Segesta”.   
 
 
Articolo completo su Heos.it settimanale pdf in Abbonamento