Cassini osserva una misteriosa forma
che appare e scompare 
sulla luna di Saturno, Titano 
 
 
 
Queste tre immagini, create con i dati del radar ad apertura sintetica (SAR)
a bordo della sonda  Cassini radar , mostrano la comparsa e l'evoluzione
di una misteriosa forma nel mare di Ligeia su Titano
(Image credit: NASA / JPL-Caltech / ASI / Cornell   
 
 
Qualcosa di misterioso sta accadendo sulla lontana luna di Saturno, Titano. Compare e poi scompare. Se n’è accorta la sonda Cassini della Nasa che adesso sta monitorando  con particolare attenzione  un’area che si estende per circa 260 chilometri  nel mare di Ligeia uno dei più grandi di Titano. 
 
Nelle immagini fornite dal radar ad apertura sintetica (SAR)  della sonda Cassini, il misterioso rompicapo appare luminoso contro il fondo scuro del mare di idrocarburi. È stato avvistato per la prima volta dalla sonda Cassini durante uno dei suoi tanti flyby attorno a Titano nel luglio dell’anno scorso. Precedenti osservazioni non avevano rilevato alcun segno dalle caratteristiche brillanti in quella parte del mare di Ligeia. E neanche successive osservazione effettuate ciclicamente avevano rilevato lo strano fenomeno. Ma durante il flyby di Cassini dello scorso 21 agosto, il “mistero” si è fatto nuovamente visibile  ma questa volta il suo aspetto era cambiato in questi ultimi 12 mesi rispetto a quanto era stato osservato nel luglio 2013.
 
Articolo completo su Heos.it settimanale pdf in Abbonamento