Due percorsi di 1.800 km tra castelli bunker e trincee.
Le eroine “portatrici” carniche
 
Alla scoperta dei luoghi 
della Grande Guerra
 
Sopra, trincea dlela prima guerra mondiale sul Carso
 
 
Presentati a Nago di Torbole (TN) i due percorsi di “Ta-Pum”, la prima missione che percorrerà in continuativa il fronte di guerra e i luoghi storici di fondo valle. I due team partiranno il 24 agosto e il 12 settembre. Un'impresa-primato alpinistica, sportiva, scientifica e culturale con la partecipazione del Cnr.
 
Il primo percorso della missione ideata dall'Associazione L'Uomo Libero seguirà la linea dei cinque fronti di guerra “dallo Stelvio al Mare” indicati dagli atti militari ufficiali: Stelvio-Adamello-Giudicarie, linea degli Altipiani, Cadore, Carnia, Fronte Giulia. Un tragitto di oltre 1.100 km, suddiviso in 53 tappe, con circa 90 mila metri di ascese e altrettanti di discese, che impegnerà un team alpinistico a partire dal 24 agosto. 
 
Un altro gruppo partirà il 12 settembre e percorrerà un trekking di quasi 700 km, con circa 27 mila metri di salite e altrettanti di discese, suddivisi in 35 tappe, che considerano l'arretramento del fronte dopo Caporetto - Asiago, Bassano, Vittorio Veneto, Grappa, Piave, Carso... - e toccano i luoghi più significativi della memoria del conflitto. I due team si incontreranno a Redipuglia il 14 ottobre, per percorrere assieme la parte finale, fino ad arrivare a Trieste il 17 ottobre. 
 
Articolo completo su Heos.it settimanale pdf in Abbonamento