? Domenica prossima un voto di frattura per una nuova convivenza - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Domenica prossima un voto di frattura
per una nuova convivenza civile
 
L'Italia per ripartire ha bisogno di una profonda, completa e netta  frattura con il passato con il perdonismo, con il garantismo e tutti gli stupidi "ismi" e "ista" da imbroglioni d'intelletto e di portafoglio.  Da vent'anni ci sentiamo ripetere "faremo" , "provvedremo", "rilanceremo" ecc. ecc.. E nel frattempo sono passate le leggi più liberticide per la prosperità di un libero mercato come non si è mai visto in tutto il mondo occidentale. Con il risultato che oggi  tutto è relativo. Il falso in bliancio ad esempio è punito con un buffetto amministrativo; e dopo ci chiediamo come mai personaggi inquisiti e condannati nella tangentopoli di vent''anni fa ce li ritroviamo nuovamente a trescare, imbrogliare, arricchirsi e non pagare le tasse.
 
Che tutto cambi purché  nulla cambi ancora una volta, è il messaggio subliminale. Siamo dentro ad un mercato assistenzialista come nella ex Unione sovietica. Prosperano sono le aziende di stato o quelle psuedo liberiste che non falliscono solo perché i soldi arrivano grazie ai favori dei capobastone politico. Anche della cosìdetta grande stampa controllata da banche, assicurazioni, gruppi industriali non se ne può più. E lo stesso si deve dire per televisione pubblica scientificamente lottizzata tra i partiti che controllano rigidamente ogni tipo di informazione e di cui paghiamo pure il canone.  No grazie. Di tutto questo non ne vogliano più sapere. Ma devono essere i giovani a ribellarsi perché il futuro è loro. Però devono essere giovani nella testa, nelle sinapsi e neuoroni, non nella carta d'identità. Altrimenti continueranno a vivacchiare male, in un continuo presente, per ritrovarsi improssivamente vecchi e senza pensione.
 
Ecco perché c'è urgenza di una frattura completa e netta con il passato. Anche in Europa vanno ridisegnate le regole per avere, si badi bene, più Europa. Sarebbe un errore storico colossale abbandonare l'euro che va ricalibrato e tornare all'Europa delle piccole nazioni, premessa di una nuova guerra da 50 milioni di morti. Domenica prossima andiamo a votare per l'Europa ma il pensiero va alla situazione interna nostrana ed è qui in casa nostra che c'è bisogno urgente di rompere definitivamente con il passato se vogliano iniziare a costruire le basi di una nuova convivenza. Disfattismo? Magari lo fosse, purtroppo è prendere atto della realtà in cui vivamo ogni giorno. (upiv)

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

Le città dell’anello merlato

  

SR cop Ottobre19

N. 10  Ottobre 2019

Per ricevere gratuitamente
"Il Senso della Repubblica" formato pdf email a heos@heos.it 

 

 Gazzettadiverona.it

GVR foto

 

 

Heos.it Nota
 
 

 

News

 

 

 Dossier Guerra Fredda

 

Auto Hy plug in ev

 

 

In cauda venenum
11.10.19 -  Sovranità limitata ieri e oggi, domani chissà!

Vignette nel web - Raccolta 2019

vignetta corriere.it Vecchi inganni 231019

Corriere.it   23.10.19

vignetta italiaoggi.it Giro di boa 231019

Italiaoggi.it   23.10.19

vignetta esrep I due compagni 231019 

Espresso.repubblica.it   23.10.19

vignetta heos.it Questione di tempo 231019

 Heos.it   23.10.19

    

Regalati un libro

Libro-I-signori-dei-terremoti-topazio

 23.10.19 - I signori dei terremoti 

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

Scienze pangea casa tua

09.07.18 -  Pangea, ecco dov'era la tua casa 240 milioni di anni fa

 

 

Immagini dal Mondo

 

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra