? Heos.it Rivista scienze politica cultura salute - 2021/09/21/Tecnologia/Archeologia/L'Intelligenza artificiale in aiuto all'archeologo

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Primo Piano

Secondo la tradizione il grande liutaio fu allievo del cremonese Nicola Amati, ma non ci sono prove documentali di tale apprendistato. Oggi il Cnr-Ibe ha evidenze scientifiche per raccontare quei lontani fatti
 
 
 
30.05.22 - Un’indagine del Cnr-Ibe, pubblicata sulla rivista Dendrochronologia ha confrontato gli anelli del legno di due strumenti musicali costruiti dai due famosi artigiani e ha rivelato che entrambi utilizzarono il legno dello stesso albero. 
 
Il quantum memristor è stato realizzato da un gruppo di fisici del Cnr, Politecnico di Milano e Università di Vienna
 
 
08.04.22 - Un neurone artificiale metterà insieme intelligenza artificiale e calcolo quantistico, schiudendo potenzialità senza precedenti. Il rivoluzionario dispositivo - chiamato quantum memristor - è stato sviluppato da un gruppo di fisici del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), del Politecnico di Milano e dell’Università di Vienna. 

Diventa realtà il riconoscimento automatico dei geroglifici egizi

L'Intelligenza artificiale

in aiuto all'archeologo

 

 Cnr Schema Comunicato

Lo schema del riconoscimento automatico dei geroglifici (credit: cnr.it)

 

21.09.21 - Il "Deep Learning" sta per aprire un nuovo capitolo nella classificazione dell’antica scrittura geroglifica egizia. Anche da semplici scatti fotografici. L'applicazione dell’intelligenza artificiale sfrutta algoritmi basati su reti neurali per l’analisi delle immagini, permettendo così di classificare in modo automatico e con altissima accuratezza e precisione i geroglifici, indipendentemente dal supporto su cui sono scritti (papiro, pietra, legno).

La  sperimentazione è oggetto di uno studio pubblicato sulla rivista IEEE Access da Andrea Barucci e Costanza Cucci dell’Istituto di fisica applicata “Nello Carrara” del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ifac), Fabrizio Argenti e Marco Loschiavo del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Firenze, in collaborazione con l’egittologo Massimiliano Franci del Centro Studi CAMNES (Center for Ancient Mediterranean and Near Eastern Studies).

«Le tecniche basate sulle reti neurali profonde pervade ormai tutti i campi della conoscenza», spiega Barucci esperto di analisi di immagini biomediche con tecniche di machine e deep learning. Aggiunge: «Ci siamo chiesti se tale paradigma potesse essere traslato in un ambito apparentemente distante e diverso, come il riconoscimento di simboli antichi. La nostra esperienza nel campo delle immagini cliniche ci suggeriva che le reti neurali convoluzionali (un tipo di rete neurale artificiale, ndr) sono strumenti estremamente potenti e versatili, tuttavia la sfida era aperta».

La ricerca - pertanto - non solo dimostra la possibilità della traduzione automatica di antichi documenti egizi, ma offre nuove prospettive per la risoluzione di questioni aperte quali la codifica, riconoscimento e traslitterazione dei segni geroglifici. L’uso dell’intelligenza artificiale corre dunque in aiuto agli studiosi nell’approfondire diversi aspetti della scrittura.

A tale riguardo, l’egittologo Massimiliano Franci, specifica le potenzialità: «La topo-sintassi dei segni geroglifici combinati per formare parole; l’analisi linguistica dei testi; il riconoscimento di segni corrotti, riscritti, cancellati; fino alla possibilità del riconoscimento della scuola dello scriba o alla mano dello scultore. L’intuizione dell’esperto è ancora fondamentale nell’integrazione delle complesse analisi fornite dagli algoritmi di intelligenza artificiale (AI) e il futuro impone una sempre maggiore armonizzazione fra l’analisi informatica e quella umana. Il nostro studio vuole mettere in luce come gli strumenti di analisi basati sull’AI possano supportare le indagini in campo egittologico, integrandosi col lavoro dell’archeologo».

Fabrizio Argenti, prosegue: «Questo studio nasce dalla tesi di laurea di Marco Loschiavo. Dal punto di vista ingegneristico eravamo sicuri delle potenzialità degli strumenti di analisi scelti, tuttavia questo era un banco di prova importante, essendo il tipo di applicazione completamente diverso. Abbiamo voluto esplorare un ambito di ricerca nuovo, che si è rivelato estremamente interessante e promettente».

Costanza Cucci esperta in analisi di dati in ambito Beni Culturali, sottolinea: «Nel facilitare lo scambio e la cross-fertilizzazione fra campi di ricerca diversi, come è successo per questo lavoro, sono state unite competenze di egittologia, ingegneria informatica e fisica applicata».

Adesso «la speranza è che questo primo studio - conclude Barucci - apra la strada verso una stabile collaborazione fra le comunità che si occupano di archeologia e di intelligenza artificiale, per creare nuovi strumenti che facilitino il lavoro degli studiosi delle scritture delle antiche civiltà». (Red.)

Vedi
www.cnr.it 
https://ieeexplore.ieee.org/document/9528382 

Calendario

  

Regalati un libro

Weekend

 

 

 

 

 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

 

  

N. 06 Giugno 2022

Per ricevere gratuitamente
"Il Senso della Repubblica" in formato pdf email a heos@heos.it 

 

 Gazzettadiverona.it

GVR foto

 

La Scatola Maggio21
La Scatola
Foglietto di Satira in Veneto 
24 Maggio 2021 pdf

 

 Cronaca

19.10.21 - Pnrr, come potenziare lo sport a scuola

unimi uva valpolicella

14.10.21 - Valpolicella, la più antica uva ha 6.300 anni

20.05.21 - È il primo dei poli nazionali di trasferimento tecnologico 
L'università di Verona partner fondatore di RoboIT

gvr Cangrandedellascala

20.05.21 - Cangrande della Scala morì per una rara malattia genetica

L'indagine genetica ha messo fine alla teoria dell'avvelenamento durata secoli ed è stato anche "assolto" il suo medico curante che all'epoca fu accusato di avvelenamento e impiccato

26.01.21 - Online i siti 2021 per invio a ENEA dati Ecobonus e Bonus casa

 

 Dossier Guerra Fredda

 

Politica 
11.03.22 - Guerra in Ucraina. Fino a quando si negozia?
17.02.22 - Immaginiamo: 5 anni fa...

 

 

Vignette nel web - Raccolta 2022

Corriere.it   05.07.22

Italiaoggi.it    05.07.22

Ilfattoquotidiano.it   05.07.22

Heos.it   05.07.22

    

In libreria

 24.06.22  -  Sesso Chiesa Streghe

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

Scienze pangea casa tua

Pangea, ecco dov'era la tua casa 240 milioni di anni fa

 

 

Video

Esa Orione video

02.04.20 - Alla scoperta di Orione

Vangelis Nasa Mars Mythodea

24.03.20 - In tempo di Coronavirus facciamo un viaggio nel tempo e nello spazio
NASA Mission Mars Odyssey 2001, Vangelis Mythodea

 

 


 

 

 


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra