Travo, quattro passi tra le capanne
del villaggio neolitico 
 
 
 
    
     Panoramica del comune di Travo
 
    
    Il villaggio preistorico ricostruito  
 
07.04 - Travo è un piccolo comune di 2.034 abitanti in provincia di Piacenza, situato nella Val Trebbia lungo la via di comunicazione che congiunge Piacenza a Genova. Deve la sua notorietà al suo parco archeologico e al suo villaggio neolitico. Abitato sin da tempi remotissimi, il territorio ha favorito l’insediamento e lo sviluppo di varie comunità. Le testimonianze dirette della presenza dell’uomo nella Valle risalgono al Neolitico (V-IV millennio A.C.), acquisite grazie agli scavi condotti dal Gruppo La Minerva a partire dagli anni ’80 del secolo scorso.
 
Al neolitico antico, risale la capanna individuata in località Case Gazza, mentre appartengono al neolitico medio le strutture scavate nell’attuale sito della Cassa di Risparmio a Travo (Cultura dei Vasi a Bocca Quadrata). Ad un momento più avanzato del Neolitico è da ricondursi invece il villaggio individuato sul pianoro di S.Andrea, alle porte di Travo, oggi sede del Parco Archeologico. Per la successiva Età del Rame le tracce archeologiche sono più rare. 
 
Articolo completo su Heos.it settimanale pdf in Abbonamento