L'Aquila. Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN

inaugurazione l’11 novembre


Al via l’esperimento

XENON 1T per la caccia

alla materia oscura

 

infn xenon serbatoio

 

Cerimonia presentazione dell’esperimento XENON 1T per la caccia alla materia oscura, mercoledì 11 novembre, nella Fermi Lecture Hall dell’edificio in superficie dei Laboratori. XENON 1T è una collaborazione internazionale di 120 scienziati di 22 Istituzioni provenienti da 10 Paesi, guidata dall’italiana Elena Aprile. L’apparato sperimentale, grazie alla sua sensibilità - assicurata dalla schermatura di 1.400 metri di roccia del massiccio del Gran Sasso e di 700 metri cubi di acqua ultrapura, nonché dall’utilizzo di 3500 kg del gas nobile xenon - rappresenta una trappola ideale per catturare le rare interazioni delle particelle di materia oscura con quella ordinaria.

Le osservazioni dell’universo suggeriscono, infatti, che, oltre alla materia ordinaria che compone tutto ciò che conosciamo (pari a circa il 4%), ci sia qualcosa nel cosmo che ancora ci sfugge: la Materia Oscura, per l'appunto. I fisici sanno che esiste e che permea circa il 26% dell'universo. Sanno che non assorbe, né emette luce, e che non scambia quasi per niente informazioni con il nostro mondo. Ma non sanno ancora quale sia la sua natura.

Vedi www.infn.it