Rassegna Stampa

Italiaoggi.it

 

Sospetta corruzione

in Uzbekistan, il Doj chiede

il sequestro di asset

di tre società di tlc

 

14.08 - Le autorità statunitensi hanno chiesto agli omologhi europei di sequestrare asset del valore di un miliardo di dollari nell'ambito di un'indagine per corruzione che coinvolge tre società di telecomunicazioni internazionali e intermediari vicini alla figlia del presidente dell'Uzbekistan.
Secondo gli inquirenti americani, Vimpelcom, Mobile TeleSystems e TeliaSonera hanno fatto transitare milioni di dollari verso i business controllati da Gulnara Karimova, figlia maggiore del presidente uzbeko Islam Karimov, nel tentativo di assicurarsi frequenze wireless e altri deal nel Paese.

Vai all'articolo