Quando il cervello trucca la realtà
con la sensazione di presenza del “terzo uomo”
 

Mai sentito un fantasma, 

una presenza spettrale?

Ora sappiamo perché

 
 
 
 
 
Presenze spettrali: ovvero la sensazione di qualcuno vicino a te quando non c'è nessuno lì, potrebbe essere il nostro cervello cercando di dare un senso alle informazioni contrastanti che lo raggiungono. Per la prima volta, sono state identificate le regioni cerebrali coinvolte in tali allucinazioni e nel contempo è stata indotta una presenza fantasma in persone sane. 
 
Il lavoro di un gruppo di scienziati dell'Istituto Federale Svizzero di Tecnologia di Losanna  fa luce sul perché alcune persone affette da patologie quali la schizofrenia e l'epilessia avvertono una presenza aliena nelle vicinanze, e può anche spiegare perché gli alpinisti spesso riferiscono di essere accompagnati dalla presenza di quello che viene chiamato “il terzo uomo”. Nel 1933, quando l'esploratore inglese Frank Smythe andò molto vicino a conquistare l'Everest da solo, raccontò che non riusciva a scrollarsi di dosso la sensazione che qualcun altro stava salendo con lui. Ma era solo, dopo aver lasciato la sua squadra molto indietro. Smythe era talmente convinto di essere in compagnia che arrivò a staccare un pezzo di torta e ad offrirlo al suo invisibile compagno di cordata.
 
Altri personaggi che hanno pubblicamente dichiarato d'esser stati soggetti a questo fenomeno, ed esser stati tratti in salvo in situazioni di pericolo o morte certa, sono stati gli esploratori polari Peter Hillary e Ann Bancroft,  Ron Di Francesco unico sopravvissuto dell'84esimo piano della Torre Sud del World Trade Center negli attentati dell'11 settembre 2001) e la microbiologa Stephanie Schwabe.
 
Questa condizione, chiamata sensazione di presenza (PR), è diversa da altre allucinazioni, come ad esempio le esperienze fuori dal corpo, in cui si sente che si è fuori dal proprio corpo e guardarlo, o l'effetto doppelgänger, in cui si vede e interagire con il doppio. Tali allucinazioni hanno una componente visiva.  
 
Articolo completo su Heos.it settimanale pdf. Per ricevere Heos.it  email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. € 17,00 annuale