Unive: “Crossing”, 
lo spinoff per invenzioni green
 
 
Cartone “attivo”, che preservi la qualità del latte o del vino senza l’uso di conservanti. Borse della spesa non solo biodegradabili, ma anche resistenti e impermeabili. Sono due esempi di prodotti che potranno diffondersi ed entrare nell’uso quotidiano grazie alle intuizioni di un team di scienziati dell’Università Ca’ Foscari Venezia guidato da Valentina Beghetto, ricercatrice e docente di Chimica organica industriale. Ma siamo solo all’inizio di nuove pratiche che aprono un mondo tutto da scoprire.
 
Nei laboratori del Dipartimento di Scienze molecolari e nanosistemi i ricercatori hanno messo a punto composti organici che permettono di modificare e migliorare prodotti industriali in modo ecocompatibile ed economico. Per trasferire questa invenzione alle aziende, l’ateneo ha appena approvato lo spinoff Crossing. Salgono così a 8 gli spinoff cafoscarini. «La nostra tecnologia semplifica processi produttivi e abbatte costi di almeno dieci volte – spiega Valentina Beghetto - rendendo accessibili innovazioni che oggi esistono solo sulla carta, nelle idee e nei brevetti, ma che nessuno ha messo in pratica perché fino ad ora economicamente insostenibili». 
 
Articolo completo su Heos.it settimanale pdf in Abbonamento