? 2020/12/11/scienze/salute/Unito/Invecchiamento muscolare e possibili cure - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Primo Piano

I dati sono contenuti in una ricerca eseguita da Ingv e Cnr-Iac e riguarda la faglia di San Andreas

Previsto nel 2024:

ci sarà un terremoto

a Parkfield in California?

ingv parkfield california

20.11.20 - La sfida è ardua anche per quelli bravi: prevedere un terremoto. In questo caso, lo studio è il risultato della collaborazione scientifica tra l'Istituto per le applicazioni del calcolo "Mauro Picone" del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Iac) e l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv).


Lo studio è stato condotto all'università Sapienza di Roma

Radice della pianta, scoperto

l’orologio molecolare

della crescita

 uniroma1 orologio molecolare piante

20.11.30 - Identificato uno degli orologi molecolari che regolano la maturazione degli organi nelle piante. Lo studio, eseguito da un gruppo di ricercatori dell'università Sapienza di Roma

Due ricerche internazionali guidate dall'università di Torino rivelano l’importanza della glutammina nella risposta infiammatoria causata da tumore o da un danno degenerativo tissutale

Invecchiamento muscolare

e possibili cure

 

12.11.20 - Rigenerazione del muscolo e inibizione dei tumori: aperte nuove strade di cura dell’invecchiamento muscolare. Le ricerche - contenute in due lavori pubblicati su prestigiose riviste scientifiche internazionali, Nature il 28 ottobre e EMBO Molecular Medicine il 28 agosto - sono guidate dal prof. Massimiliano Mazzone (docente straordinario al Dipartimento di Biotecnologie Molecolari e Scienze per la Salute di UniTo (direttrice Fiorella Altruda) e afferente al VIB-KU Leuven Center for Cancer Biology - Lovanio, Belgio) che con il suo team di studiosi ha dimostrato come il metabolismo della glutammina con la sua capacità di influire sulla rigenerazione delle fibre muscolari e sull’inibizione delle metastasi tumorali apre nuove prospettive per la cura dell’invecchiamento muscolare .

In particolare nel lavoro pubblicato su Nature ("Macrophage-derived glutamine boosts satellite cells and muscle regeneration"), si dimostra l'esistenza di un dialogo metabolico tra un tipo di cellule infiammatorie, chiamate macrofagi, e cellule staminali muscolari, chiamate satelliti, che, se potenziato con un inibitore dell'enzima GLUD1, favorisce il rilascio di glutammina.

In questo modo l’aminoacido migliora la rigenerazione muscolare stimolando la proliferazione e il differenziamento delle cellule staminali, e quindi aumentando le prestazioni fisiche in modelli sperimentali di degenerazione muscolare come traumi, ischemia ed invecchiamento.

I ricercatori hanno osservato che, in seguito a danni muscolari degenerativi, tra i quali l'invecchiamento, i normali livelli di glutammina nel muscolo diminuiscono in conseguenza della morte del tessuto muscolare. La ri-stabilizzazione dei livelli originali di glutammina stimola la rigenerazione delle fibre muscolari.

La glutammina assume quindi il ruolo di molecola sensore, garante dell’integrità tissutale, per cui i suoi livelli all’interno del tessuto muscolare controllano un programma rigenerativo. Inoltre, lo studio suggerisce l’enzima GLUD1 come bersaglio terapeutico per promuovere la rigenerazione muscolare dopo lesioni acute come traumi o ischemie, oppure in condizioni degenerative croniche come appunto l'invecchiamento.
Lo studio, oltre al suo potenziale traslazionale, fornisce spunti chiave in diversi ambiti medico-scientifici tra cui il metabolismo del sistema immunitario, la biologia delle cellule staminali, e la fisiologia del muscolo.

Gli studi sulla glutammina hanno portato Mazzone e i suoi a fornire un importante contributo anche per la ricerca sul cancro. Il lavoro pubblicato sulla rivista EMBO Molecular Medicine ("Glufosinate constrains synchronous and metachronous metastasis by promoting anti-tumor macrophages" ) analizza la glutammina sintetasi (GS), cioè l’enzima che genera glutammina dal glutammato, come il crocevia che controlla il rilascio di mediatori infiammatori. L’inibizione farmacologica della GS nei macrofagi blocca le metastasi aumentando l’immunità anti-tumorali.

Su questa base è stato valutato il potenziale farmacologico di derivati del glufosinato, comunemente usato come erbicida, nel ruolo di inibitori specifici della glutammina sintetasi nella lotta alle metastasi. I ricercatori hanno scoperto che il glufosinato ricabla i macrofagi sia nel tumore primario che nella sede metastatica, contrastando l'immunosoppressione e la formazione di nuovi vasi tumorali. Questo effetto è stato osservato in modelli sperimentali murini in condizioni di malattia primaria e metastatica o dopo rimozione del tumore primaria nel trattamento di ricaduta metastatica. Il trattamento con glufosinato è stato ben tollerato, senza tossicità epatica o cerebrale, né difetti ematopoietici. Questi risultati, in conclusione, identificano il bersagliamento farmacologico della glutammina sintetasi come prospettiva utile per ricablare le funzioni dei macrofagi.

"Questi due studi offrono conoscenza biologica sia nel campo della rigenerazione tissutale che della progressione tumorale - spiega Mazzone - ma identificano già in questa fase due molecole sulle quali lavorare per creare nuovi farmaci. Le ricerche sono il frutto di un lavoro intenso condotto in Italia, tra le università di Torino, ed in particolare il Centro per le Biotecnologie Molocolari (MBC)   e l’università di Bari, e in Belgio, all’università di Lovanio e al VIB. Questo lavoro non si sarebbe potuto realizzare senza il contributo essenziale di Emanuele Berardi, Min Shang, Alessio Menga, ricercatori in Belgio e a Torino e  Alessandra Castegna, docente all'università di Bari”.(red)

Vedi
www.unito.it 
https://www.nature.com/articles/s41586-020-2857-9  
https://www.embopress.org/doi/full/10.15252/emmm.201911210  

 

 

 

Calendario

  

Regalati un libro

Weekend

 

 

 

 

 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

Le città dell’anello merlato

 

  

SR Cop Novembre20

N. 11 Novembre 2020

Per ricevere gratuitamente
"Il Senso della Repubblica" formato pdf email a heos@heos.it 

 

 Gazzettadiverona.it

GVR foto

 La Scatola  
pagina di Satira in Veneto 
Novembre 2020

la Scatola3 15nov20

 

 Cronaca

Segnalazione sito che si occupa di COVID-19

05.11.20 - Gestione emergenza Covid-19 e punto morto dei decreti attuativi

17.09.20 - Verona. Cancro del pancreas, scoperto un nuovo biomarcatore

 

 Dossier Guerra Fredda

 

Politica 

 

 

 

Vignette nel web - Raccolta 2020

vignetta corriere.it Durello 251120

Corriere.it  25.11.20

 vignetta italiaoggi.it Purtroppo 251120

Italiaoggi.it  25.11.20

 vignetta ilfq Riflessione natalizia 251120

ilfattoquotidiano.it   25.11.20

vignetta heos.it Pigolio 251120 

Heos.it   25.11.20

    

In libreria

 Libri Helgoland Rovelli

 25.09.20 - "È come se non esistesse..."

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

Scienze pangea casa tua

09.07.18 -  Pangea, ecco dov'era la tua casa 240 milioni di anni fa

 

 

Video

Esa Orione video

02.04.20 - Alla scoperta di Orione

ambiente delfini in veneto

31.03.20 - Veneto, a fine febbraio avvistati alcuni delfini ad Albarella

Vangelis Nasa Mars Mythodea

24.03.20 - In tempo di Coronavirus facciamo un viaggio nel tempo e nello spazio
NASA Mission Mars Odyssey 2001, Vangelis Mythodea

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra