? 2020/02/20/politica/L’obbligo delle firme elettorali è incostituzionale? - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Primo Piano

Uno studio internazionale con l'università Sapienza di Roma come capofila

Tumori, mutazioni BRCA:

un rischio anche per gli uomini

 03.07.20 - Un gruppo di ricerca internazionale ha fatto luce sullo spettro dei tumori che insorgono negli uomini con mutazioni nei geni BRCA1 e BRCA2. 


I risultati di uno studio internazionale di cui fa parte l’Università di Camerino

L'alcolismo cambia

l'organizzazione spaziale

del cervello

02.07.20 - Un gruppo internazionale di ricercatori ha osservato che la capacità dell’alcol di evocare dipendenza è in parte legata alla sua tendenza a cambiare l’organizzazione spaziale del cervello. Lo studio è stato  pubblicato sulla rivista Science Advances.

L’obbligo delle firme elettorali

è incostituzionale?

 

di Saverio Collura (Pri - Partito repubblicano italiano)


20.02.20 - La Costituzione italiana ha sancito, tra le altre cose, due principi fondamentali per lo svolgimento del processo democratico-elettivo: il diritto dell’elettorato attivo riconosciuto ad ogni persona di cittadinanza italiana Art. 18; il diritto dell’elettorato passivo esercitabile da ogni italiano Art. 51. 

Con l’art. 18 si stabiliscono le modalità di svolgimento di tale diritto, nel momento in cui si afferma: "Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale". La giurisprudenza, poi, considera i partiti politici strumenti privilegiati "attraverso i quali concretizzare uno stabile rapporto tra sovranità popolare e istituzioni".

Inoltre nel 2006 la Corte costituzionale ha dichiarato che i partiti sono garantiti dalla carta costituzionale in quanto "strumenti di rappresentanza di interessi politicamente organizzati". I partiti contribuiscono a realizzare "l’assetto democratico attraverso l’attività di aggregazione delle volontà e dei bisogni degli individui presenti nella società”; per questi motivi la legislazione deve garantire una reale “parità di ciances per ciascuna formazione politica nella competizione elettorale".

Con l’art.51 sancisce il principio che "Tutti i cittadini possono accedere (omissis) alle cariche elettive", indicando quindi un principio di uguaglianza. Tale diritto viene esercitato esclusivamente attraverso le candidature in liste elettorali. Ciò premesso, ne consegue che le leggi ordinarie non possono introdurre norme che alterino il principio di uguaglianza nell’esercizio dei diritti di cui agli artt. 18 e 51. In particolare non possono essere previste norme restrittive nell’esercizio del diritto costituzionale, come potrebbe essere la clausola della presentazione delle firme di cittadini elettori, in numero predefinito, a supporto delle liste elettorali presentate da partiti (per esempio, in occasione delle elezioni per la nomina dei rappresentanti del parlamento nazionale) in precedenza non presenti nelle relative assemblee politico-istituzionali. Anche perché si verrebbe a limitare il diritto dell’elettorato attivo, nonché quello dell’elettorato passivo.

Infatti, discriminando tra partiti (o movimenti) già presenti con propri eletti nelle istituzioni, che in conseguenza di ciò non devono presentare le firme a supporto delle liste, e partiti (o movimenti) al momento non ancora presenti con propri eletti, quindi obbligati alla presentazione delle firme a supporto, si viene a creare una disparità che può rendere aleatoria, e quindi non garantita, la possibilità per cittadini italiani ad esercitare il diritto costituzionale di elettorato attivo e/o elettorato passivo.

Ed ancora l’imposizione della presentazione delle firme a supporto delle liste elettorali solo ad alcuni soggetti, e non ad altri, viola il principio della parità di chances nella competizione elettorale perché: viene eventualmente precluso il diritto del cittadino elettore a poter scegliere la lista e/o i candidati che meglio interpretano i suoi valori, ed i suoi interessi; viene eventualmente precluso il diritto del cittadino a poter prospettarsi come candidato elettorale che meglio potrebbe interpretare ed eseguire le volontà politico-programmatiche degli elettori. Va ancora aggiunto che l’impegno organizzativo e finanziario imposto per la raccolta delle firme a supporto della presentazione delle liste può rappresentare un onere non sempre sostenibile da partiti (o movimenti) che per la prima volta intendono impegnarsi e sottoporsi alla verifica elettorale.

L’esperienza dimostra che sono infatti necessari strutture organizzative e risorse finanziarie che normalmente non sono nella disponibilità di soggetti che esprimono la volontà di concorrere allo sviluppo democratico del paese, non essendo già presenti nelle sedi politico istituzionale per le quali intendono concorrere.

A ciò va aggiunto che a questi ultimi soggetti viene consentito per la messa a punto delle liste elettorali un arco temporale alquanto inferiore rispetto a quello riservato alle liste espresse da partiti già presenti nelle istituzioni politiche. Infatti i primi, dovendo ottenere le firme a supporto, debbono approntare con un anticipo di tempistica consistente le proprie liste, complete in tutte le parti, da sottoporre al gradimento e quindi alla firma di supporto da parte di un numero consistente di cittadini elettori: ciò rende frenetica, e molto spesso porta al fallimento dell’obiettivo, l’attività preparatoria di quanti, spesso per la prima volta, intendono cimentarsi in questa azione di servizio verso il paese.

Agli altri invece è consentito di poter effettuare le proprie scelte addirittura sino a qualche ora prima della chiusura dei termini per la presentazione delle liste, con tutti i vantaggi che ne conseguono. Il tutto tenendo presente che la legislazione italiana non prevede alcun supporto finanziario per i partiti che per la prima volta si misurano con un impegnativo appuntamento elettorale, non potendo essi usufruire della possibilità di usufruire delle risorse finanziarie previste dalla normativa vigente.

 

Calendario

  

Regalati un libro

Weekend

 

 

 

 

 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

Le città dell’anello merlato

  

SR cop giu20

N. 06 Giugno 2020

Per ricevere gratuitamente
"Il Senso della Repubblica" formato pdf email a heos@heos.it 

 

 Gazzettadiverona.it

GVR foto

 

 

 Cronaca

Eccezionale intervento con tempi record all'ospedale di Padova 
17.06.20 -
 Reimpiantata la mano di un 64enne

08.06.20 - Dieci incursioni nella storia dell’Universo

19.05.20 - La storia della giovane istriana - medagli d'oro al merito civile - sequestrata, stuprata e gettata in una foiba nell’ottobre 1943 dai partigiani comunisti slavi 
Aperte le celebrazioni nel centenario della nascita di Norma Cossetto

 Dossier Guerra Fredda

 

Politica 

 

 

Vignette nel web - Raccolta 2020

vignetta corriere.it Attento 140720

Corriere.it  14.07.20

vignetta italiaoggi.it Appeso 140720

Italiaoggi.it  14.07.20

 vignetta esrep Occasione 140720

espresso.repubblica.it   14.07.20

vignetta heos.it Incubo 140720

 Heos.it   14.07.20

    

In libreria

 Libro Magellano barbera

 03.07.20 - Il lungo viaggio delle cinque  caracche

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

Scienze pangea casa tua

09.07.18 -  Pangea, ecco dov'era la tua casa 240 milioni di anni fa

 

 

Video

Esa Orione video

02.04.20 - Alla scoperta di Orione

ambiente delfini in veneto

31.03.20 - Veneto, a fine febbraio avvistati alcuni delfini ad Albarella

Vangelis Nasa Mars Mythodea

24.03.20 - In tempo di Coronavirus facciamo un viaggio nel tempo e nello spazio
NASA Mission Mars Odyssey 2001, Vangelis Mythodea

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra