? 2019/10/24/scienze/medicina/Nanovettori, cambio d'abito per rimanere a lungo nell'organismo - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Primo Piano

Le ricerche sono state condotte da un gruppo internazionale di studiosi e dall'Istituto di genetica e biofisica  "A. Buzzati-Traverso del Consiglio nazionale delle ricerche di Napoli

Covid-19: spiegato da anomalie

genetiche e immunologiche

il 15% delle forme gravi

25.09.20 - La domanda che tutti ci siamo fatti e ci facciamo sul Covid 19 è perché varia così tanto da persona a persona la risposta all'infezione da virus SARS-CoV2.


Il risultato ottenuto dalla Collaborazione scientifica dell’Osservatorio Pierre Auger

Misurato per 15 anni lo spettro

dei raggi cosmici

di altissima energia

Infn Auger3

24.09.20 - Gli scienziati della Collaborazione scientifica dell’Osservatorio Pierre Auger hanno misurato, con una precisione mai ottenuta prima, lo spettro in energia dei raggi cosmici di altissima energia.

Nuove prospettive nella terapia dei tumori

Nanovettori, cambio d'abito

per rimanere a lungo

nell'organismo

 

uniroma1 nanovettori

Immagine artistica di nanovettori (foto, uniroma1.it)

 

24.10.19 - Sono i liposomi, microsfere cave formate da uno o più doppi strati lipidici, l'ultima frontiera in campio biomdico. Queste microsfere oggi vengono utilizzate per la veicolazione e il trasporto di farmaci per le terapie antitumorali. Il loro impiego offre numerosi vantaggi rispetto alle tecnologie tradizionali, come la possibilità di ridurre le dosi dei medicinali aumentandone l’efficacia terapeutica oppure di trasportare un farmaco in un organo specifico, evitando effetti collaterali potenzialmente dannosi. Tuttavia, nonostante questi enormi vantaggi solo un numero esiguo di formulazioni liposomiali è entrata stabilmente nella pratica clinica.

Il limitato successo clinico dei liposomi è dovuto principalmente ai cambiamenti a cui essi vanno incontro non appena entrano in contatto con il sangue. Introducendosi nel liquido organico le vescicole lipidiche si ricoprono infatti di proteine plasmatiche che formano intorno a esse un rivestimento proteico detto “corona proteica”. Pertanto non è la superfice del liposoma, come ritenuto da decenni dalla comunità scientifica, a interagire con i sistemi biologici dell’organismo ma è lo strato proteico ad avere un ruolo centrale nel regolare l’attività all'interno delle cellule. Quello che il sistema immunitario combatte quindi non è il liposoma in se stesso, ma il suo rivestimento proteico.

Lo ha accertato un team internazionale, guidato da Giulio Caracciolo in collaborazione con Alessandra Zingoni e Isabella Screpanti del Dipartimento di Medicina Molecolare dell'università Sapienza di Roma. Da questa osservazione i ricercatori hanno individuato un procedimento per ingannare il sistema immunitario e “fargli accettare” i nanovettori che contengono la terapia farmacologica.

Rivestire i liposomi con una corona proteica artificiale fatta di proteine plasmatiche umane – spiega Giulio Caracciolo – permette di ridurre drasticamente la captazione da parte dei leucociti e di prolungare la circolazione delle vescicole lipidiche nell’organismo, aumentando così l’efficacia terapeutica del trattamento farmacologico".

Numerose sono le applicazioni di questa scoperta, la più rilevante è sicuramente nell’ambito della immunoterapia dei tumori, ma possono interessare altri campi di natura biomedica.

Lo studio, che si avvale della collaborazione dei ricercatori della Michigan State University (Usa), della University of Technology di Graz in Austria e del Center for Life Nano Science dell’Istituto Italiano di Tecnologia, è pubblicato sulla rivista Nature Communications. (red)

Vedi
https://www.nature.com/articles/s41467-019-11642-7 
www.uniroma1.it 

Calendario

  

Regalati un libro

Weekend

 

 

 

 

 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

Le città dell’anello merlato

 

  

SR cop Settembre 20

N. 09 Settembre 2020

Per ricevere gratuitamente
"Il Senso della Repubblica" formato pdf email a heos@heos.it 

 

 Gazzettadiverona.it

GVR foto

 

 

 Cronaca

17.09.20 - Verona. Cancro del pancreas, scoperto un nuovo biomarcatore

10.09.20Milano. Covid e cuore, mille specialisti a confronto

 

 Dossier Guerra Fredda

 

Politica 

 

 

 

Vignette nel web - Raccolta 2020

vignetta corriere.it La pacchia 260920

Corriere.it  26.09.20

vignetta italiaoggi.it Il mago 260920

Italiaoggi.it  26.09.20

 vignetta ilfq La spallata 260920

ilfattoquotidiano.it   26.09.20

 vignetta heos.it Delirium 260920

Heos.it   26.09.20

    

In libreria

 Libri Helgoland Rovelli

 25.09.20 - "È come se non esistesse..."

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

Scienze pangea casa tua

09.07.18 -  Pangea, ecco dov'era la tua casa 240 milioni di anni fa

 

 

Video

Esa Orione video

02.04.20 - Alla scoperta di Orione

ambiente delfini in veneto

31.03.20 - Veneto, a fine febbraio avvistati alcuni delfini ad Albarella

Vangelis Nasa Mars Mythodea

24.03.20 - In tempo di Coronavirus facciamo un viaggio nel tempo e nello spazio
NASA Mission Mars Odyssey 2001, Vangelis Mythodea

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra