? 2019/05/11/scienze/ambiente/Zanzare, scovato il processo molecolare che regola lo stimolo a pungere - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Primo Piano

Nelle proiezioni dei dati scientifici di Ingv, Radboud University (Olanda) e della Sorbonne Université (Francia)

 Il Mediterraneo entro il 2050

crescerà almeno di 17 cm

 ambiente VEnezia acqua alta

20.08.19 - In uno studio dal titolo “Natural Variability and Vertical Land Motion Contributions in the Mediterranean Sea-Level Records over the Last Two Centuries and Projections for 2100”, pubblicato nei giorni scorsi sulla rivista Water della MDPI, ricercatori dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), della Radboud University (Olanda) e della Sorbonne Université (Francia) hanno osservato come potrebbe aumentare il livello del mare nel 2050 e nel 2100 in corrispondenza di nove stazioni mareografiche poste nel Mediterraneo centro-settentrionale, che ne misurano il livello a partire dal 1888.


Uno studio effettuato da giovani ricercatori dell’Università Statale di Milano ha comparato i dati dagli anni ‘80 del secolo scorso fino ad oggi

Sempre più scuri e vulnerabili

i ghiacciai dello Stelvio

Unimi Ghiacciai Stelvio Confronto  due ortofoto

29.07.19 - Parco Nazionale dello Stelvio: i ghiacciai del gruppo dell’Ortles-Cevedale sono sempre più "neri", vale a dire sempre più vulnerabili al cambiamento climatico.

Lo studio è stato condotto da un gruppo di ricercatori della Statale di Milano


Zanzare, scovato il processo

molecolare che regola

lo stimolo a pungere

 

unimi Zanzara

 

10.05.19 - Si avvicina l'estate e con essa una domanda comincia fastidiosamente a ronzarci in testa: perché le zanzare ci pungono? Perché le femmine, l’unico dei due sessi a pungere, hanno bisogno del sangue per poter produrre le uova e riprodursi. E quali sono i meccanismi molecolari che regolano lo stimolo a pungere nelle zanzare femmine?

La risposta adesso c'è. Arriva per la prima volta dallo studio “Fat body–specific vitellogenin expression regulates host-seeking behaviour in the mosquito Aedes albopictus”, pubblicato su Plos Biology e condotto al Dipartimento di Biologia e Biotecnologie dell’Università di Pavia. Il team di ricerca è formato da due ricercatori dell’Università Statale di Milano, Paolo Gabrieli, ricercatore del Dipartimento di Bioscienze e Jessica Dittmer, ricercatrice del Dipartimento di Scienze agrarie e ambientali (DISAA), assieme ad Ayad Alafndi, studente di laurea magistrale.

Studiando la zanzara tigre Aedes albopictus, una specie “aliena” in Italia e in Europa diffusasi a partire dagli anni ’90 del secolo scorso, i ricercatori hanno mostrato che nei primi giorni dopo aver ingerito delle soluzioni di zucchero - un alimento che in natura gli insetti trovano nel nettare delle piante e che usano per vivere e volare - le zanzare non cercano di pungere l’uomo. Lo zucchero, infatti, induce un accumulo di molte riserve di grasso e zuccheri nelle zanzare e provoca una vasta regolazione trascrizionale di diversi geni, inclusi quelli coinvolti nella sintesi delle sostanze proteiche accumulate nelle uova, le vitellogenine, importanti per il nutrimento delle prime fasi delle uova di zanzara.

"Il fatto che questi geni venissero regolati ci è sembrato subito molto intrigante, perché si sa che questi stessi geni vengono espressi ad altissimi livelli dopo che le zanzare hanno ingerito il sangue e che le proteine codificate servono per la formazione delle uova", dice Jessica Dittmer.

Sopprimendo l’espressione di questi geni in vivo con tecniche di biologia molecolare di RNA interference, i ricercatori hanno dimostrato che l’espressione di almeno uno di questi geni delle vitellogenine regola effettivamente lo stimolo a pungere nelle zanzare.

"Questo apre nuove interessanti prospettive, sia dal punto di vista evolutivo e biologico, sia per il controllo delle zanzare. Era già stato dimostrato che l’espressione delle vitellogenine controlla il comportamento in insetti sociali, come api e formiche, ma si pensava che questo fosse legato alla socialità di queste specie -, spiega Paolo Gabrieli. Se consideriamo che conosciamo bene come controllare l’espressione di questi geni anche con insetticidi oggi già presenti sul mercato - conclude - potete immaginare che saremmo in grado, implementando le giuste strategie, di ridurre la voglia delle zanzare di pungerci".

Ultima annotazione. Ridurre il numero di punture delle zanzare non solo solleverebbe da un fastidioso problema, ma ridurrebbe la trasmissione di numerose malattie, come malaria, la febbre Dengue e Zika, che ogni anno provocano circa 700.000 morti nel mondo, con milioni di persone che vivono a rischio di contrarre queste malattie mortali ogni giorno. (red.)

Vedi
http://journals.plos.org/plosbiology/article?id=10.1371/journal.pbio.3000238
www.unimi.it  

 

Calendario

  

Regalati un libro

Weekend

 

 

 

 

 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

Le città dell’anello merlato

  

SR cop Agosto19

N. 8  Agosto 2019

Per ricevere gratuitamente
"Il Senso della Repubblica" formato pdf email a heos@heos.it 

 

 Gazzettadiverona.it

GVR foto

 

 

Heos.it Nota
 
 

 

News

WEB Sir Tim Berners-Lee-2014

05.03.19 - Trent'anni di Web: 1989-2019

nasa urano2

 20.02.19 - Il "berretto" di Urano

 

 Dossier Guerra Fredda

 

Auto Hy plug in ev

 

 

In cauda venenum
 

 

Vignette nel web - Raccolta 2019

vignetta corriere.it Trasformista 240819

Corriere.it   24.08.19

vignetta italiaoggi.it Fumoso 240819

Italiaoggi.it   24.08.19

 vignetta ilmanifesto.it Sovranismi 240819

Ilmanifesto.it   24.08.19

vignetta heos.it In paradiso 240819

 Heos.it   24.08.19

    

Regalati un libro

 

 

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

Scienze pangea casa tua

09.07.18 -  Pangea, ecco dov'era la tua casa 240 milioni di anni fa

 

 

Immagini dal Mondo

 

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra