? 2018/10/18/scienze/medicina/salute/La sua mancanza ci fa più resistenti alla fatica muscolare ma porta guai pericolosi - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Primo Piano

Le ricerche sulla "superradianza" sono condotte da un gruppo di studiosi del Dipartimento di Fisica dell'università Sapienza di Roma

I buchi neri come fanali

sulla materia oscura

buco nero4

04.06.20 - Le osservazioni sulla materia oscura del nostro Universo sono sempre più numerose e significative, tanto che alcuni modelli ora suggeriscono l’esistenza di particelle elementari le cui masse possono essere miliardi di volte più piccole di quella di un neutrino.


 I dati sono stati raccolti da un gruppo di astronomi dell'Eso (Osservatorio Europeo Australe)

Bollenti stelle tormentate

da gigantesche

macchie magnetiche

 eso stelle tormentate

03.06.20 - Scoperte macchie gigantesche sulla superficie di stelle caldissime nascoste all'interno di ammassi stellari. Queste stelle non solo sono tormentate dalle macchie magnetiche, ma in alcuni casi vanno incontro a brillamenti superluminosi, esplosioni di energia...

La sua mancanza

ci fa più resistenti

alla fatica muscolare

ma porta guai pericolosi

 

18.10.18 - Dimostrato per la prima volta come la mancanza di ciclina D3 - proteina che presiede e regola il ciclo cellulare - sia in grado di influenzare la fisiologia dei muscoli. In particolare, oltre alla sua fondamentale funzione di controllo della proliferazione delle cellule muscolari, la proteina svolge un ruolo cruciale nella regolazione dell’espressione di geni selettivi per specifiche fibre muscolari. Lo studio - pubblicato su Scientific Reports - è stato sviluppato da un gruppo di ricercatori dell’Istituto di biologia cellulare e neurobiologia del Cnr .

Gli animali che mancano del tutto della ciclina D3 presentano un aumento significativo di fibre muscolari che si contraggono lentamente, cioè quelle specializzate nel lavoro muscolare di tipo aerobico e resistenti all’affaticamento. Le fibre di questo tipo consentono di sostenere attività e sforzi duraturi e prolungati nel tempo, come una corsa su lunghe distanze. L’assenza della proteina permette a queste fibre di ‘occupare il posto’ di quelle che si contraggono rapidamente, specializzate invece nel lavoro muscolare ad alta intensità e forza ma bassa resistenza alla fatica”, spiega Roberto Coccurello del Cnr-Ibcn.

L’assenza di un solo gene regolatore è in grado di rimodellare la composizione delle fibre dei muscoli, facendo prevalere quelle che si contraggono lentamente su quelle che si contraggono rapidamente, e dunque anche di modificare il lavoro muscolare. Al riguardo, Maurizia Caruso del Cnr-Ibcn, sottolinea: “Gli animali che mancano di ciclina D3 mostrano, per esempio, una maggior capacità di sostenere una corsa di lunga durata e resistenza all’affaticamento. Sono anche in grado di consumare più energia sotto forma di calorie, indipendentemente dalla loro attività fisica”.

Le cicline sono una famiglia di proteine che intervengono nella regolazione del ciclo di divisione cellulare. Possono essere attivate da fattori ‘esterni’ come fattori di crescita, nutrienti o ormoni e possono intervenire anche sul metabolismo cellulare.

La ciclina D3 può promuovere l’adipogenesi, cioè indurre la formazione di nuovo tessuto adiposo, ma anche regolare l’efficienza delle cellule pancreatiche che presiedono al rilascio di insulina. Con questo lavoro scientifico, aggiungiamo una tessera a questo mosaico conoscitivo dimostrando che la ciclina D3 può inibire fattori trascrizionali che promuovono lo sviluppo di fibre muscolari a contrazione lenta e metabolismo ossidativo”, prosegue Caruso. Tuttavia, ciò non deve lasciar credere che si possa resistere maggiormente alla fatica inibendo l’espressione di questa proteina. “La concomitante riduzione delle fibre a contrazione rapida indurrebbe gravi deficit motori e patologie muscoloscheletriche, come la sarcopenia; inoltre, un’alterazione nell’espressione di ciclina D3 potrebbe avere un effetto estremamente deleterio sulla proliferazione di alcuni tipi cellulari”, riprende Coccurello. “Infatti, una maggiore resistenza all’affaticamento muscolare - conclude - non può e non deve esser raggiunta compromettendo altre funzioni, come in particolare l’equilibrio con le fibre muscolari a contrazione rapida necessarie a sostenere sforzi rapidi e intensi”.

Questa ricerca sperimentale dimostra il ruolo essenziale della ciclina D3 nel coordinamento della regolazione della tipologia delle fibre muscolari e la loro specializzazione ma anche come, sopprimendo l’espressione di questo gene regolatore, si possa alterare direttamente l’intero metabolismo corporeo. (red.)


Vedi www.cnr.it  

Calendario

  

Regalati un libro

Weekend

 

 

 

 

 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

Le città dell’anello merlato

  

SR cop Maggio20

N. 05 Maggio 2020

Per ricevere gratuitamente
"Il Senso della Repubblica" formato pdf email a heos@heos.it 

 

 Gazzettadiverona.it

GVR foto

 

 

 Cronaca

19.05.20 - La storia della giovane istriana - medagli d'oro al merito civile - sequestrata, stuprata e gettata in una foiba nell’ottobre 1943 dai partigiani comunisti slavi 
Aperte le celebrazioni nel centenario della nascita di Norma Cossetto

 Dossier Guerra Fredda

 

Politica 

 

 

Vignette nel web - Raccolta 2020

vignetta corriere.it Vizietto 060620

Corriere.it  06.06.20

vignetta italiaoggi.it Pensierini 060620

Italiaoggi.it  06.06.20

 vignetta ilfq Sorpresa 060620

Ilfattoquotidiano.it   06.06.20

vignetta heos.it Sfusa 060620

 Heos.it   06.06.20

    

In libreria

 

Libro il dopo Capua

01.06.20 - Il dopo, il virus ci ha costretto a cambiare mappa mentale

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

Scienze pangea casa tua

09.07.18 -  Pangea, ecco dov'era la tua casa 240 milioni di anni fa

 

 

Video

Esa Orione video

02.04.20 - Alla scoperta di Orione

ambiente delfini in veneto

31.03.20 - Veneto, a fine febbraio avvistati alcuni delfini ad Albarella

Vangelis Nasa Mars Mythodea

24.03.20 - In tempo di Coronavirus facciamo un viaggio nel tempo e nello spazio
NASA Mission Mars Odyssey 2001, Vangelis Mythodea

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra