? 2018/05/29/scienze/preistoria/Ecco com'era il ghepardo gigante - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Primo Piano

Sicilia. A circa 80 chilometri al largo di Capo Passero e a 3.500 metri di profondità

Caccia ai neutrini: in fondo

al mare le prime 5 stringhe

del telescopio

sottomarino KM3NeT 

 infn  KM3NeT 5 stringhe

15.04.21 - Installate a circa 80 chilometri al largo di Capo Passero in Sicilia cinque nuove stringhe di rivelatori del telescopio per neutrini KM3NeT/ARCA (Astroparticle Research with Cosmics in the Abyss). Vanno così a potenziare l'infrastruttura sottomarina IDMAR.


Venezia. Il metodo è stato sviluppato all'Università Ca' Foscari

Prevedere la succosità

delle arance: adesso si può

unive arance

14.04.21 - Brevettata una tecnica capace di “prevedere” la succosità delle arance senza per questo distruggere una grande quantità di frutti: si utilizzano scansioni, prove di spremitura e modelli matematici.

Il predatore lento ma potente vissuto un milione e mezzo di anni fa sul monte Argentario 

Ecco com'era

il ghepardo gigante


scienze ghepardo argentario

La ricostruzione del muso del ghepardo gigante vissuto sull'Argentario un milione e mezzo di anni fa (foto uniroma1.it)

 

29.05.18 - Non era veloce come il moderno ghepardo però pesava come un leone ed era potente come una pantera. Sono le peculiarità del ghepardo preistorico vissuto un milione e mezzo di anni fa, emerse dall'analisi del frammento di cranio rinvenuto nella prima metà del secolo scorso alle pendici del monte Argentario. Analisi effettuate con un acceleratore di particelle all'European synchrotron radiation facility (ESFR) di Grenoble (Francia), e condotte dall'università Sapienza di Roma in collaborazione con università di Perugia e università di Verona. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Scientific Reports.

Il frammento di cranio era inglobato in una dura matrice rocciosa e per decenni è stato un enigma per gli studiosi. Classificato come leopardo a metà degli anni ’50 e successivamente come giaguaro eurasiatico pleistocenico nel primo decennio degli anni 2000, solo di recente - quando il fossile è divenuto disponibile per studi scientifici- è stata identificata la vera natura. Il cranio è quello di un Acinonyx pardinensis, meglio conosciuto come ghepardo gigante, l’antenato dell’attuale felino.

La dentatura e parte del muso sono simili a quelle degli attuali ghepardi, i velocisti della savana africana, mentre altre caratteristiche del cranio avvicinano questo fossile alle pantere. Un mosaico di caratteri quindi che consente di ridefinire l’evoluzione dei ghepardi e apre interessanti interrogativi su quale ruolo ecologico un simile predatore abbia avuto negli ecosistemi europei dell’inizio del Pleistocene. I dati emersi dalle analisi infatti ci raccontano che era meno agile del ghepardo attuale, ma potente come una pantera e con il peso di un leone.

Per giungere a questo importante risultato il team di ricerca internazionale ha effettuato una scansione del reperto alla luce di sincrotrone, la radiazione elettromagnetica generata dall’acceleratore circolare ESRF di Grenoble a una velocità vicina a quella della luce. Ciò ha permesso agli studiosi di “entrare” all’interno del reperto stesso e di ottenere files che, attraverso l’elaborazione di potenti computer, hanno prodotto un modello estremamente dettagliato del fossile, pronto per essere restaurato virtualmente e "stampato" in 3D.

Vedi
https://www.nature.com/articles/s41598-018-26698-6 

Calendario

  

Regalati un libro

Weekend

 

 

 

 

 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

Le città dell’anello merlato

 

  

SR cop Aprile21

N. 04 Aprile 2021

Per ricevere gratuitamente
"Il Senso della Repubblica" formato pdf email a heos@heos.it 

 

 Gazzettadiverona.it

GVR foto

 La Scatola  
Foglietto di Satira in Veneto 
22 Marzo 2021 pdf

La Scatola 3 220321

 

 Cronaca

19.02.21 - Verona. Nuova terapia per i 40.000 malati veneti di artrite reumatoide

GVR gruppo LF

18.02.21 - Padova. Intervento mininvasivo: asportato un rene policistico di 23 kg

26.01.21 - Online i siti 2021 per invio a ENEA dati Ecobonus e Bonus casa

 

 Dossier Guerra Fredda

 

Politica 

 

 

Vignette nel web - Raccolta 2021

vignetta corriere.it Ricominciamo 190421

Corriere.it   19.04.21

 vignetta italiaoggi.it Disperati 190421

Italiaoggi.it  19.04.21

 vignetta vauro.it Voilà 190421

Vauro.it   19.04.21

 vignetta heos.it Palloncino 190421

Heos.it   19.04.21

    

In libreria

Libro azienda sostenibile 

 14.04.21 - L'azienda sostenibile

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

Scienze pangea casa tua

09.07.18 -  Pangea, ecco dov'era la tua casa 240 milioni di anni fa

 

 

Video

Esa Orione video

02.04.20 - Alla scoperta di Orione

ambiente delfini in veneto

31.03.20 - Veneto, a fine febbraio avvistati alcuni delfini ad Albarella

Vangelis Nasa Mars Mythodea

24.03.20 - In tempo di Coronavirus facciamo un viaggio nel tempo e nello spazio
NASA Mission Mars Odyssey 2001, Vangelis Mythodea

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra