? Clima e intelligenza artificiale: conferme e novità solforose - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Primo Piano

L'intelligenza artificiale

utilizzata per contare

i pesci del mare

cnr contapesci

17.10.18 - Dopo due anni di lavoro è operativa la tecnica che permettere di contare automaticamente i pesci nel mare.


Rivoluzionario applicativo

valuta la sopravvivenza

dei neonati prematuri

 16.10.18- L’intelligenza artificiale aiuterà i medici a identificare tempestivamente i fattori di rischio nei neonati prematuri.

Clima e intelligenza artificiale:

conferme e novità solforose

12.01.18 - Cambiamenti climatici: c'è anche lo zolfo. La scoperta arriva dall ’intelligenza artificiale (IA) applicata alle indagini sul clima. Una ricerca recente dell’Istituto sull’inquinamento atmosferico del Consiglio nazionale delle ricerche (Iia-Cnr), pubblicata sulla rivista Scientific Reports del gruppo Nature e condotta in collaborazione con l’Università di Torino e l’Università di Roma Tre, ha mostrato - infatti - come modelli di reti di neuroni artificiali (le cosiddette reti neurali) siano in grado di "comprendere" i complessi rapporti tra i vari influssi umani o naturali e il comportamento climatico.

“Il cervello di un bambino che cresce aggiusta pian piano i propri circuiti neuronali e impara infine semplici regole e relazioni causa-effetto che regolano l’ambiente in cui vive, per esempio per muoversi correttamente all’interno di esso”, spiega Antonello Pasini, ricercatore dell’Iia-Cnr e primo autore della ricerca. “Come questo bimbo, il modello di cervello artificiale che abbiamo sviluppato ha studiato i dati climatici disponibili e ha trovato le relazioni tra i fattori naturali o umani e i cambiamenti del clima, in particolare quelli della temperatura globale”.

Finora, l’individuazione delle cause del riscaldamento del pianeta è studiata quasi esclusivamente mediante modelli climatici globali che utilizzano la nostra conoscenza fisica del funzionamento dell’atmosfera, dell’oceano e delle altre parti che compongono il sistema clima. “Tutti questi modelli attribuiscono alle azioni umane, in particolare all’emissione di gas serra come l’anidride carbonica, l’aumento delle temperature nell’ultimo mezzo secolo, e questa uniformità di risultati non sorprende, poiché i modelli sono piuttosto simili tra loro. Un’analisi completamente diversa consentirebbe pertanto di capire meglio se e quanto questi risultati siano solidi”, continua Pasini.

Questo è quanto hanno realizzato i ricercatori, con un modello che "impara" esclusivamente dai dati osservati e non fa uso della nostra conoscenza fisica del clima. “In breve – sottolinea Pasini – le reti neurali da noi costruite confermano che la causa fondamentale del riscaldamento globale degli ultimi 50 anni è l’aumento di concentrazione dei gas serra, dovuto soprattutto alle nostre combustioni fossili e alla deforestazione. Ma il nostro modello permette di ottenere di più: ci dà informazioni sulle cause di tutte le variazioni di temperatura dell’ultimo secolo. Così, si vede che, mentre l’influsso solare non ha avuto alcun peso sulla tendenza all’aumento degli ultimi decenni, le sue variazioni hanno causato almeno una parte dell’incremento di temperatura cui si è assistito dal 1910 al 1945. La pausa nel riscaldamento registrata tra il 1945 e il 1975, invece, è dovuta all’effetto combinato di un ciclo naturale del clima visibile particolarmente nell’Atlantico e delle emissioni antropiche di particelle contenenti zolfo, a loro volta causa di cambiamenti nel ciclo naturale”.

La ricerca chiarisce quindi nel dettaglio i ruoli umani e naturali sul clima. “E conferma la conclusione che i primi siano stati molto forti e influenti almeno a partire dal secondo dopoguerra”, conclude Pasini. “Ma questa non è una notizia negativa, anzi: significa che possiamo agire per limitare le nostre emissioni ed evitare conseguenze peggiori anche in Italia, paese particolarmente vulnerabile dal punto di vista climatico-ambientale”. (red)


vedi
www.cnr.it 

Calendario

  

Regalati un libro

Weekend

 

 

 

 

 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

Le città dell’anello merlato

  

SR Cop ottobre18

N. 10 Ottobre 2018

 Per ricevere gratuitamente
"Il Senso della Repubblica"
formato pdf email a heos@heos.it 

 

 Gazzettadiverona.it

GVR foto

 Dossier Guerra Fredda

 

 

News

02.10.18 - Autunno caldo nelle scuole d'Italia

01.08.18 - L'intelligenza artificiale al servizio di giornalisti e lettori

Esa rover exomars2020

24.07.18 - Sarà lanciato dall'Esa il 24 luglio 2020 
Cercasi nome per il rover europeo che esplorerà Marte

17.07.18 - Roma. Quinta edizione, dal 18 al 21 Luglio

Mediterranean Youth Mathematical Championship

 tech cina drone spia forma uccello

26.06.18 - Cina, in azione stormi di colombe robotiche per la sorveglianza dal cielo

 

 

Auto Hy plug in ev

 

 

Vignette nel web - Raccolta 2018

vignetta corriere.it acqua alta 201018

Corriere.it   20.10.18

vignetta italiaoggi.it cartonato 201018

Italiaoggi.it   20.10.18 

 vignetta ilfattoquotidiano.it circensi 201018

Ilfattoquotidiano.it   20.10.18

vignetta heos.it serie B 201018 InPixio

 Heos.it    20.10.18

 

In cauda venenum 

18.10.18 - Onestà onestà e pace fiscale a chi ricicla danaro sporco

09.10.18 - Esperienze da rifare

09.10.18 - Gli imbonitori tra pastorelli e prelati

08.10.18 - Tutto a tempo debito

08.10.18 - Il complotto contro l'Italia Felix

04.10.18 - L'imboscata ai genovesi

04.10.18 - La favola delle "promesse mantenute" e della "povertà abolita"

02.10.18 - Conti e povertà (abolita per decreto)

28.09.18 - "Manovra del Popolo"  o delle "Porte Girevoli"

 

   

Regalati un libro

 

Libro il dossier

 17.10.18 - Il dossier

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

Scienze pangea casa tua

09.07.18 -  Pangea, ecco dov'era la tua casa 240 milioni di anni fa

 

 

Immagini dal Mondo

geo neist point scotland 18.10.18 - Camminando a Waterstein Head

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra