? Il bolide del 30 maggio nei cieli del nord est : era un mini asteroide - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Primo Piano

In Germania ritrovati

denti fossili di 9,7 milioni

di anni: potrebbero riscrivere

la storia umana

 archeo dente fossile 9.7 milioni di anni

21.10.17 - Scoperto nell'antichissimo letto del fiume Reno vicino alla città di Eppelsheim (Germania) un set di denti fossilizzati di 9,7 milioni di anni che


Si costruirà in Italia il "DTT"

superlaboratorio di ricerca

sulla fusione nucleare

Enea DTT inverter lab frascati

18.10.17 - Un altro passo avanti verso la costruzione di uno dei più ambiziosi progetti di ricerca europei nel settore della produzione di energia da fusione nucleare, ovvero il meccanismo fisico che alimenta le stelle.

 Il bolide del 30 maggio

nei cieli del nord est:

era un mini asteroide

 

inaf mappa2 caduta meteorite 300517

Nella mappa, evidenziata in rosso, l'area in cui sono caduti i frammenti del corpo cosmico (credit prisma.inaf.it)

 


27.06.17 - Era di circa mezzo metro di diametro il corpo cosmico che ha provocato la meteora avvistata il 30 maggio scorso sopra i cieli del nord est. In pratica un mini-asteroide. Gli scienziati della collaborazione PRISMA (Prima Rete per la Sorveglianza sistematica di Meteore e Atmosfera) dell'Inaf (Istituto Nazionale di Astrofisica) hanno stimato la zona di caduta di eventuali meteoriti nel territorio compreso fra Padova e Venezia. In occasione dell'Asteroid Day un invito alle popolazioni locali a segnalare eventuali sassi strani o anomali.

La notte del 30 maggio scorso, alle 23:09 ora italiana, una straordinaria meteora luminosa come è noto ha solcato i cieli del Nord-Est, viaggiando da sud verso nord. L’evento ha avuto larga eco nei media, a seguito anche dei numerosissimi avvistamenti di testimoni oculari, soprattutto in Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

Gli studi sull’origine, composizione e traiettoria della meteora e le ricerche di eventuali frammenti del bolide sono iniziati subito dopo l’avvistamento da parte della collaborazione PRISMA, nata alla fine dell’anno scorso proprio per lo studio e il monitoraggio di eventi del genere. PRISMA si avvale di una rete di videocamere installate su tutto il territorio nazionale che sorvegliano il cielo costantemente, 24 ore al giorno; il passaggio della meteora è stato infatti registrato dalle camere dell’IMTN (Italian Meteor and TLE Network) di Navacchio (PI), Piacenza e Rovigo.

In vista della coincidenza del 30 giugno, dichiarato dall’ONU Asteroid Day, il team di ricerca di PRISMA rende noti i risultati della complessa elaborazione dei dati raccolti in occasione dello straordinario evento del 30 maggio. L’analisi dei dati durante i 7 secondi in cui la meteora è stata visibile ha permesso ai ricercatori di definire un dettagliato modello matematico della fase di volo che tiene conto dell’influenza dei venti nella parte terminale “buia” e la zona di possibile caduta di frammenti meteoritici.

I risultati dei calcoli indicano che prima del suo ingresso in atmosfera alla formidabile velocità di 54.000 km/h il meteoroide aveva una massa fra i 50 e i 200 kg, con una dimensione dell’ordine di 30-60 cm. Fortunatamente le riprese delle camere PRISMA, integrate dal contributo fondamentale dato dalle osservazioni delle camere della rete IMTN (Italian Meteor and TLE Network), hanno permesso di concludere che l’oggetto si è in gran parte “sbriciolato” nelle fasi iniziali dell’impatto con l’atmosfera, ad una quota di circa 40 km, provocando molto probabilmente uno “sciame” di piccole meteoriti delle dimensioni di una pallina da golf e del peso di parecchie decine di grammi. In base ai calcoli - fanno sapere gli esperti - è da ritenere che alcuni di questi frammenti siano caduti intatti a terra in una zona compresa fra i paesi di Piove di Sacco (PD) e Bojon, nel comune di Campolongo Maggiore (VE), dove potrebbe essere caduto il residuo principale del corpo cosmico.

L'aspetto esteriore di queste meteoriti è quello di un sasso ricoperto da una crosta sottile e lucida, molto scura, come se fosse “bruciato”. La forma è generalmente squadrata ma con gli spigoli arrotondati. Il colore interno del “sasso”, visibile dove la crosta è rotta o mancante, è in genere di colore grigio chiaro. Soppesandolo, dà quasi sempre la sensazione di essere più pesante di un sasso terrestre delle medesime dimensioni.

Dati l’estremo valore scientifico e l’importanza di un possibile ritrovamento in tempi brevi di queste meteoriti (prima che vengano contaminate dall’ambiente terrestre) gli scienziati di PRISMA invitano la popolazione delle zone interessate a segnalare eventuali sassi (o ritrovamenti di altra natura) sospetti che venissero rintracciati sul terreno.

Poiché molta della superficie della possibile zona di caduta è interessata da varie coltivazioni, PRISMA chiede aiuto ai proprietari di ispezionare i loro campi subito dopo il raccolto e prima della successiva aratura oppure di contattare i tecnici PRISMA.
Le segnalazioni possono essere inviate all’attenzione del team scientifico dell’INAF/PRISMA all'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per quanto riguarda, infine, Asteroid Day, si tratta di una ricorrenza voluta dall’ONU a livello internazionale per ricordare ogni anno l’anniversario dell’impatto avvenuto a Tunguska, in Siberia, il 30 giugno 1908 al fine di promuovere la consapevolezza del rischio di impatti con la Terra da parte di asteroidi o bolidi celesti. (red)

vedi
http://www.prisma.inaf.it/ 

Calendario

  

Regalati un libro

Weekend

 

 

 

 

 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

 

 

SR cop Ottobre17

N. 09 Ottobre 2017

 Per ricevere in omaggio
"Il Senso della Repubblica"
formato pdf email a heos@heos.it 

 

 

 

 

 

 

 

News

Osteoporosi maschile: dopo i 50 anni ne soffre 1 su 5 e non lo sa

Scienziati cinesi intervengono su un gene per rimuovere una malattia genetica

GVR castagnaro landart onuDalla Land Art richiamo di pace a Onu e Corea del nord

A caccia della tigre con Zanzamappa

Senza veli il mondo sommerso di Venezia

Bambina  di 4 anni si ammala di malaria a Trento e muore

Austria,  si sperimenta il vaccino contro il colesterolo cattivo

La Corte di Giustizia Ue fa chiarezza: “Quello di soia non è latte”

cro treno east wind Londra cina
Inaugurata la tratta ferroviaria di 12.000 km  Londra - Cina

unitn Campionamenti di insetti margini di un vulcano Photo Pierre Moret

Spedizione scientifica sui ghiacciai delle Ande per studiare insetti e cambiamenti climatici

Anziani: fare ginnastica con i pesi aiuta il cervello

Ricerche e dati sugli oceani al 90% inesplorati

Piano antisismico nazionale: la proposta fa la muffa in commissione Ambiente dal 25 novembre 2013

nasa nuvole estive su Titano

Nuvole estive su Titano (video)

 

Auto Hy plug in ev

auto toyotaprius phv panasonica

Tettuccio fotovoltaico Panasonic per la Toyota Prius PHV

 

Vignette nel web - Raccolta 2017

vignetta corriere.it mariaelena salomè 211017

Corriere.it   21.10.17

vignetta italiaoggi.it perenni dispute 211017

Italiaoggi.it   21.10.17 

 vignetta repubblica.it stalker 211017

Repubblica.it   21.10.17

 vignetta ilfattoquotidiano banditi in banca 211017

Ilfattoquotidiano.it  21.10.17

 vignetta independent st merkel martino 211017

 independent.co.uk  21.10.17

 

 Fortelupo

Il chierichetto miracolato dall' Ancien Régime

"Minniti fa paura e va affondato"

L'accoglienza migranti nell'unico paese al mondo gestito da due Stati sovrani

Un prete, una cappella

Culle vuote, migranti e statistiche mobili

Petrolio maltese a Roma in cambio di immigrati

Adulti e fanciulli, in fabbrica

Le querele non si annunciano, si danno e si devono vincere

  

Dossier Guerra Fredda

 

Gazzettadiverona.it

 

Regalati un libro

 

 

 

 

“Effetto serra. Effetto guerra”

cnr libro effettoserra effettoguerra

 

 

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

"Baruffe" tra scienziati

La scimmia e la prima terzina della Divina Commedia

aquila anti drone

Olanda, l'aquila cattura il drone
(video)

 

 

 

 

Immagini dal Mondo

eso ojosdesalar

Atacama, gli occhi
della pianura del sale

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 
Informazioni commerciali

   

Vaccari logo
Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa