? Caduta dei gravi, l'esperimento di Galileo vale anche in un sistema quantistico - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Primo Piano

Legnaro (Pd). Laboratori nazionali dell'Infn

Fascio di piombo energetico

contro bersaglio di stagno:

è il cielo in una stanza

Infn legnaro cielo in una stanza

16.07.18 - Che cosa accade dentro le fucine stellari e come si possono riprodurre in laboratorio i processi astrofisici? La risposta a questi affascinanti temi arriva da un gruppo di ricercatori dell’INFN


Sapienza e Harvard alleate

per nuova immunoterapia

del cancro

uniroma1 immunoterapia schema

12.07.18 - Da tempo è nota  la capacità del tumore di bloccare la risposta di difesa dell’organismo, producendo nel tempo proteine (per esempio PD-L1) in grado di frenare l’attività delle cellule immunitarie, come i linfociti T.

 

Il primo test sperimentale realizzato nei laboratori dell'università
di Firenze in collaborazione con INFN e altri istituti italiani e stranieri

Caduta dei gravi,

l'esperimento

di Galileo vale anche

in un sistema quantistico

 

infn ricercatorimagia

Un gruppo di scienziati al lavoro durante l'esperimento MAGIA (foto infn.it)

 

01.06.17 - Firenze. Per la prima volta è stato dimostrato che il principio di equivalenza della relatività generale di Einstein funziona anche in un sistema quantistico. Lo ha dimostrato il test sperimentale eseguito nei laboratori del Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Firenze dal team internazionale di ricercatori dell’esperimento "Magia advanced" guidato da Guglielmo Tino e descritto in un articolo pubblicato sull’ultimo numero della rivista scientifica Nature Communications (“Quantum test of the equivalence principle for atoms in superpositions of internal energy eigenstates”)

L’esperimento è stato condotto in collaborazione con i ricercatori dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, dell’Università di Bologna e dell’Agenzia Spaziale Europea e con i fisici teorici delle Università di Vienna e di Queensland (Australia).

“Il principio di equivalenza di Einstein - spiega Tino, ordinario di Fisica della materia all’Università di Firenze e associato INFN - è alla base della relatività generale e ha un’importanza fondamentale per la comprensione della gravità e dello spazio-tempo. Questo principio implica l’equivalenza tra la massa inerziale e la massa gravitazionale e quindi che tutti i corpi cadono allo stesso modo”.

Al fine di provare il principio di equivalenza in un sistema estremamente piccolo, un sistema quantistico, i ricercatori hanno realizzato un esperimento concettualmente analogo a quello di Galileo dalla Torre di Pisa. Utilizzando l’interferometria atomica hanno fatto cadere atomi di rubidio raffreddati a temperature prossime allo zero assoluto con luce laser e verificato che atomi in stati quantistici diversi cadono allo stesso modo, raggiungendo una precisione estremamente elevata”.

“In particolare, nell’esperimento realizzato a Firenze - riferisce Tino - siamo riusciti per la prima volta a misurare l'accelerazione di gravità per atomi in stati quantistici detti di sovrapposizione, ossia analoghi a quelli che portano al paradosso del “gatto di Schroedinger”. Verificare il principio di equivalenza per sistemi descritti dalla fisica quantistica ha implicazioni molto profonde - conclude il ricercatore - perché ancora oggi non si riesce a comprendere e descrivere teoricamente le relazioni tra questa e la fisica gravitazionale”.

Riuscire a misurare con altissima precisione la gravità permetterà di sviluppare nuovi sensori basati su tecnologie quantistiche per applicazioni in diversi campi, come lo studio del moto del magma nei vulcani per prevedere le eruzioni, lo studio dei possibili precursori dei terremoti o la ricerca di giacimenti minerari. (red)

vedi
www.infn.it 

Vai alla videointervista  https://www.youtube.com/watch?v=SRNArCs8jrg&feature=youtu.be

Calendario

  

Regalati un libro

Weekend

 

 

 

 

 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

Le città dell’anello merlato

  

SR cop lug18

N. 07 Luglio 2018

 Per ricevere gratuitamente
"Il Senso della Repubblica"
formato pdf email a heos@heos.it 

 

 Gazzettadiverona.it

GVR foto

 Dossier Guerra Fredda

 

 

News

Eclissi lunare totale fasi

13.07.18 - Venerdì 27 Luglio, eclissi totale: la Luna rossa "danza" con il pianeta rosso

 tech cina drone spia forma uccello

26.06.18 - Cina, in azione stormi di colombe robotiche per la sorveglianza dal cielo

 

 

Auto Hy plug in ev

 

 

Vignette nel web - Raccolta 2018

vignetta corriere.it incertezza 170718

Corriere.it   17.07.18

vignetta italiaoggi.it lobby pericolosa 170718

Italiaoggi.it   17.07.18 

 vignetta ilfattoquotidiano.it mezzo migrante 170718

Ilfattoquotidiano.it   17.07.18

 vignetta independent la gara più brutta 170718

 independent.co.uk   17.07.18

 

In cauda venenum 

13.07.18 - Cachi in tv

09.07.18 - Assurdo italiano

06.07.18 - Una sentenza "d'oro"

 

   

Regalati un libro

 

libro bagliori spietroburgo

17.07.18 - Nei bagliori di San Pietroburgo, un viaggio nel tempo e nella storia

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

Scienze pangea casa tua

09.07.18 -  Pangea, ecco dov'era la tua casa 240 milioni di anni fa

 

 

Immagini dal Mondo

 

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra