? Nel vento dei buchi neri c'è una culla per le stelle - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

Primo Piano

I dati sono contenuti in uno studio internazionale dove è presente anche l'Isac-Cnr

Sorpresa dal ghiaccio marino

antartico: ospita

micro organismi capaci

di formare le nubi

cnr ghiacci antartici nubi

24.07.17 - Inaspettate sorprese arrivano dal ghiaccio marino polare, composto da un ambiente complesso, caratterizzato da condizioni estreme e capace di ospitare al suo interno una grande varietà di microrganismi


Restauro antiche pitture:

metodo innovativo

ed economico

svela i segreti delle opere

 24.07.17- Milano. Individuata una nuova procedura semplice ed economica in grado non solo di rilevare la presenza di caseina, ma anche di quantificarla, informazione preziosa per storici dell’arte e restauratori.

Nel vento dei buchi neri

c'è una culla per le stelle

 

eso stelle nate da venti buco nero

Rappresentazione artistica di stelle nate all'interno dei venti di un buco nero

 

28.03 - Scoperta la formazione di stelle all'interno di potenti flussi di materia espulsi dai buchi neri supermassicci al centro delle galassie. E' il risultato del lavoro di un gruppo di astronomi europei che ha utilizzato gli strumenti MUSE e X-shooter installati sul VLT (Very Large Telescope) all'Osservatorio dell'ESO al Paranal in Cile per studiare la collisione in corso tra due galassie, note con il nome collettivo di IRAS F23128-5919, a circa 600 milioni di anni luce dalla Terra. Il gruppo ha osservato il colossale vento o flusso di materia che si forma nei dintorni del buco nero supermassiccio al cuore della coppia di galassie e ha trovato la prima prova evidente che all'interno di questi venti si stiano formando delle stelle.

Questi flussi galattici sono spinti dall'enorme produzione energetica dei nuclei attivi e turbolenti delle galassie. I buchi neri supermassicci si annidano all'interno della maggior parte delle galassie e mentre divorano materia riscaldano allo stesso tempo il gas circostante e lo espellono dalla galassia ospite per mezzo di venti densi e potenti.

La radiazione delle stelle giovani fa risplendere il gas circostante in modo particolare. L'estrema sensibilità di X-shooter pertanto ha permesso all'equipe di eliminare ogni altra causa per questa luce, tra cui onde d'urti dovute al gas o il nucleo attivo della galassia.

Il gruppo di scienziati ha poi fatto una misura diretta e inconfondibile della presenza di una popolazione stellare appena nata nel flusso di materia Le stelle dovrebbero avere meno di poche decine di milioni di anni e l'analisi preliminare suggerisce che siano più calde e più brillanti delle stelle formate in ambienti meno estremi, come il disco galattico.

Come ulteriore prova, gli astronomi hanno anche determinato il moto e la velocità delle stelle. La luce della maggior parte delle stelle in questa regione indica che stanno viaggiando a velocità elevate allontanandosi dal centro della galassia - come è ragionevole aspettarsi per oggetti che si trovano nella corrente di un materiale in rapido movimento.

La scoperta fornisce nuove informazioni che potrebbero migliorare la nostra comprensione di alcuni fenomeni astrofisici, tra cui il modo in cui alcune galassie assumono la propria forma; come lo spazio intergalattico si arricchise di elementi pesanti; e anche da dove proviene la radiazione cosmica di fondo infrarossa ancora non spiegata.

Per quanto riguarda la forma delle galassie, quelle a spirale hanno una struttura a disco evidente, con un vasto rigonfiamento di stelle nel centro circondato da una nube diffusa di stelle chiamata alone. Le galassie ellittiche invece sono per la maggior parte composte da questi elementi sferoidali. Le stelle prodotte nei venti galattici che vengono espulse dal disco principale potrebbero dar luogo a queste strutture galattiche.

Sulla radiazione cosmica di fondo nell'infrarosso, occorre sottolineare che è simile alla più famosa radiazione cosmica di fondo nella banda radio, però consiste in un debole bagliore nella banda infrarossa dello spettro che sembra provenire da tutte le direzioni dello spazio. L'origine della luce vista nelle bande del vicino infrarosso, tuttavia, non è mai stata accertata in modo soddisfacente. Una popolazione di stelle prodotte nei flussi di materia e espulse nello spazio intergalattico potrebbe contribuire a produrla. I risultati della scoperta sono pubblicati dalla rivista Nature. (red)

Vedi
www.eso.org 

Calendario

  

Regalati un libro

Weekend

 

 

 

 

 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

 

 

Sr luglio17 cop

N. 07 Luglio 2017

 Per ricevere in omaggio
"Il Senso della Repubblica"
formato pdf email a heos@heos.it 

 

 

 

 

 

 

 

News

Al Lido sabato 8 Luglio alle 21
Venezia, serata d'estate con i misteri dell'Universo

Austria,  si sperimenta il vaccino contro il colesterolo cattivo

La Corte di Giustizia Ue fa chiarezza: “Quello di soia non è latte”

Anomalie climatiche: primavera 2017, la seconda più calda e la terza più asciutta dal 1800

Corruzione aziendale, soldi e carriera: per i giovani Millenials è ammissibile

cro treno east wind Londra cina
Inaugurata la tratta ferroviaria di 12.000 km  Londra - Cina

unitn Campionamenti di insetti margini di un vulcano Photo Pierre Moret

Spedizione scientifica sui ghiacciai delle Ande per studiare insetti e cambiamenti climatici

Anziani: fare ginnastica con i pesi aiuta il cervello

Ricerche e dati sugli oceani al 90% inesplorati

Piano antisismico nazionale: la proposta fa la muffa in commissione Ambiente dal 25 novembre 2013

nasa nuvole estive su Titano

Nuvole estive su Titano (video)

 

Auto Hy plug in ev

auto PanasonicSolar ToyotaPrius2

Tettuccio fotovoltaico Panasonic per la Toyota Prius PHV

 

Vignette nel web - Raccolta 2017

vignetta corriere.it ampolla 250717

corriere.it     25.07.17

vignetta italiaoggi.it pioggia 250717

Italiaoggi.it   25.07.17 

vignetta repubblica.it sprecare 250717
  Repubblica.it   25.07.17

 vignetta ilfattoquotidiano.it siccita 250717

Ilfattoquotidiano.it  25.07.17

 vignetta independent bbc 240717

      independent.co.uk  24.07.17

 

 Fortelupo

Bersani, il "metaforico"

Gli incendi boschivi, la legge e l'aggiramento

Semplicemente perfetto

Il Vaticano e l'offerta di ricovero ospedaliero al piccolo Charlie

Culle vuote, migranti e statistiche mobili

Il caso Emanuela Orlandi e la gelida risposta dell'alto richiedente 8 per mille

Per chi tocca Lotti e chi tocca Raggi opposti destini

Politica anti immigranti, incontri segreti e soliti annunci di querele (sic!) ai giornalisti

Nuova legge elettorale, votazioni Pulcinella a Montecitorio e sul blog

Petrolio maltese a Roma in cambio di immigrati

Adulti e fanciulli, in fabbrica

Meglio non prenderlo in parola

Le querele non si annunciano, si danno e si devono vincere

  

Dossier Guerra Fredda

 

Gazzettadiverona.it

 

Regalati un libro


L'ordine del tempo

libro ordine del tempo

 

 

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

"Baruffe" tra scienziati

La scimmia e la prima terzina della Divina Commedia

aquila anti drone

Olanda, l'aquila cattura il drone
(video)

 

 

 

 

Immagini dal Mondo

eso ojosdesalar

Atacama, gli occhi
della pianura del sale

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 
Informazioni commerciali

   

Vaccari logo
Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa