? Osservato per la prima volta il destino del Sole e del Sistema Solare: una stella zombie con alone luminoso - Heos.it Rivista scienze politica cultura salute

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

 

 

 

Osservato per la prima volta

il destino del Sole

e del Sistema Solare:

una stella zombie

con alone luminoso

 

eso disco luminoso nana bianca con saturno

 

Rappresentazione artistica del disco di detriti in orbita intorno
alla nana bianca SDSS J1228+1040 (a sinistra) sulla stessa scala
di Saturno e dei suoi anelli (a 
destra). Mentre la nana bianca
in SDSS J1228+1040 è circa sette volte più piccola in diametro
di Saturno, ha una massa 2.500 volte più grande (credit eso.org)

 

I resti di un'interazione fatale tra una stella morta e la sua cena di asteroidi sono stati studiati in dettaglio per la prima volta da un gruppo internazionale di astronomi guidata dall'Università di Warwick nel Regno Unito utilizzando il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO all'Osservatorio del Paranal in Cile. E' un'anteprima del destino del Sistema Solare.
Utilizzando diversi strumenti, tra cui lo spettrografo UVES (Ultraviolet and Visual Echelle Spectrograph) e X-shooter, entrambi installati sul VLT, l'equipe ha ottenuto osservazioni dettagliate delle luce proveniente dalla nana bianca denominata SDSS J1228+1040 e dal materiale che la circonda per un intervallo senza precedenti di dodici anni, tra il 2003 e il 2015. Una durata così lunga di osservazioni ha permesso di studiare il sistema da molteplici punti di vista.

L'equipe ha usato una tecnica nota come tomografia Doppler - simile in linea di principio alla TAC medica del corpo umano. Ciò ha permesso di ricostruire per la prima volta in dettaglio la struttura dei resti gassosi del pasto della stella morta, in orbita intorno a J1228+1040.

Mentre le stelle grandi - quelle più massicce di circa dieci volte la massa del Sole - terminano la loro vita con una violentissima esplosione di supernova, quelle più piccole come il Sole non devono subire questo destino drammatico. Giungono alla fine dei loro giorni con l'esaurimento del loro combustibile. A quel punto si espandono, si trasformano in giganti rosse e iniziano ad espellere i loro strati esterni nello spazio. Il nucleo caldo e denso che rimane assume la forma di una nana bianca la quale - in sostanza - è tutto ciò che rimane della stella originale.

Ora la domanda è: tutti gli altri corpi che appartenevano a questo sistema ossia pianeti, asteroidi ecc. sono sopravissuti alla catastrofe cosmica? Cosa ne è rimasto? Le nuove osservazioni danno risposte a queste domande. Gli astronomi hanno osservato che un asteroide si era spinto pericolosamente vicino alla stella morta J1228+1040 era stato fatto a brandelli dalle immense forze mareali che l'hanno trasformato nel disco di materiale ora visibile.

Il disco si è formato in modo simile agli anelli fotogenici che si vedono vicino ai pianeti più vicini a noi, come Saturno. Ma mentre J1228+1040 è più di sette volte più piccolo in diametro del "signore degli anelli", ha invece una massa maggiore di 2.500 volte. L'equipe inoltre ha scoperto che anche la distanza tra la nana bianca e il disco è molto diversa quindi il disco è asimmetrico, mentre Saturno e i suoi anelli stanno tranquillamente nello spazio che li separa. Comunque non facciamoci prendere dalla depressione: il Sole incontrerà questo suo destino tra circa sette miliardi di anni. (Red)

Vedi www.eso.org 

 

Heos.it - Giornale online di scienza e cultura. Direttore responsabile Umberto Pivatello 
Sede - Redazione  Heos.it  Via Muselle, n° 940 - 37050 Isola Rizza - Verona (Italy)
    mob.+39 345 9295137 
Email: 
heos@heos.it  -  Privacy e Cookies
Autorizzazione Tribunale di Verona n°1258 - 7  Marzo 1997  Roc n. 16281
Partner tecnologico 
http://www.studio-web.eu/

 

Le città dell’anello merlato

  

SR cop Agosto19

N. 8  Agosto 2019

Per ricevere gratuitamente
"Il Senso della Repubblica" formato pdf email a heos@heos.it 

 

 Gazzettadiverona.it

GVR foto

 

 

Heos.it Nota
 
 

 

News

WEB Sir Tim Berners-Lee-2014

05.03.19 - Trent'anni di Web: 1989-2019

nasa urano2

 20.02.19 - Il "berretto" di Urano

 

 Dossier Guerra Fredda

 

Auto Hy plug in ev

 

 

In cauda venenum
 

 

Vignette nel web - Raccolta 2019

vignetta corriere.it Brodo di parole 230819

Corriere.it   23.08.19

vignetta italiaoggi.it Misteri italiani 230819

Italiaoggi.it   23.08.19

 vignetta ilmanifesto.it Rabbioso 230819

Ilmanifesto.it   23.08.19

vignetta heos.it Disperati 230819

 Heos.it   23.08.19

    

Regalati un libro

 

 

 ----------------------------------------------------------------

Curiosità

Scienze pangea casa tua

09.07.18 -  Pangea, ecco dov'era la tua casa 240 milioni di anni fa

 

 

Immagini dal Mondo

 

 

 



 

  


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Informazioni commercili

 

Vaccari logo

Impiantistica elettrica
Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni 
illuminotecniche Soluzioni, prodotti 
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati 
e cablaggi strutturati
+39/336/810434 -
348/2247152
fax +39/045/7103381 eltvac@email.it
 

Razionalizzazione
energetica della casa

enea isolament sottofinestra