1985, la Germania Ovest
si scopre infarcita di spie dell’est 
 
Il capo del controspionaggio della Germania Ovest è stato smascherato come spia della Germania orientale. Hans-Joachim Tiedge è accusato di tradimento ma ha fatto in tempo a rifugiarsi in Germania orientale. È il 19 agosto 1985. La defezione del capo dei servizi segreti è stata resa pubblica dalle stesse autorità della Germania Est. Tra l’altro hanno rivelato che negli ultimi 18 mesi sono stati arrestati circa 170 agenti della Germania Ovest operativi in Germania Est tutti a disposizione di Tiedge. Quando i funzionari del servizi segreti della Germania Ovest hanno perquisito la casa di Tiedge a Colonia hanno trovato molti documenti top secret. Il cancellerie della Germania ovest, Helmut Kohl, ha descritto la defezione dell'ex capo del controspionaggio come “catastrofica”. In questo frangente che sta rapidamente diventando il più grande scandalo di spionaggio nella recente storia della Germania occidentale, mancano all’appello anche altri tre importanti agenti dei servizi di sicurezza di Bonn. Si teme che la loro scomparsa sia collegata. 
 
 Articolo completo su Heos.it settimanale pdf in abbonamento